Wolfgang Amadeus Mozart

Three Salzburg Symphonies nos 21-27-34

Haydn Sinfonietta Wien, Manfred Huss

Bis 1 cd (New Arts International) 2016

Voto Artistico:


Voto Tecnico:

A Wolfgang Amadeus Mozart sono state assegnate settantacinque sinfonie (includendo anche delle Serenate il cui impianto è assimilabile a quello sinfonico), di cui sono entrate nel repertorio concertistico circa la metà. La maggior parte di esse fu composta a Salisburgo: lavori non particolarmente noti al grande pubblico, in quanto le Sinfonie più importanti ( la n. 40 e la n. 41 “Jupiter” su tutte) appartengono agli ultimi dieci anni viennesi di Mozart, così come la gran parte dei capolavori che resero poi immortale il salisburghese. Sul podio della Haydn Sinfonietta Wien, Manfred Huss qui propone in maniera scintillante e convincente tre Sinfonie salisburghesi: la n. 21 in la maggiore K 134, la n. 27 in sol maggiore K 199 (162 a) e la n. 34 in do maggiore K 338 che include anche il Minuetto K 409. quasi certamente riutilizzato da Mozart per un’esecuzione pubblica viennese, dopo aver scartato (tranne l’incipit) quello originale. Le prime due sinfonie vennero scritte tra i sedici e i diciassette anni, mentre la terza a 24: il suo impianto giustifica l’inclusione nel catalogo sinfonico anche se lo spirito è tipico delle Serenate. Le tre opere non sono certo capolavori, ma testimoniano un momento di passaggio importante nella crescita artistica di Mozart. Se mancano ancora i fulminanti decorsi melodico-armonici che caratterizzeranno il tardo stile mozartiano, la costruzione formale appare già ben definita, così come il senso ritmico. 


Antonio Brena