Wolfgang Amadeus Mozart

Piano Concertos K. 466 & K. 467

Rudolf Buchbinder, Staatskapelle Dresden

Sony 1 cd (Sony) 2016

Voto Artistico:


Voto Tecnico:

Chi ha avuto l’occasione di ascoltare in concerto il pianista Rudolf Buchbinder ha sicuramente apprezzato la grande capacità introspettiva che quasi sempre caratterizzano le sue esecuzioni live. L’eleganza e la serietà del personaggio si trasmettono nel suo stile pianistico, facendo capire che la personalità dell’artista è inscindibile dal suo modo di fare musica. Diciamo questo perchè proprio nel fare musica traspaiono unitamente al talento anche gli aspetti comportamentali più o meno visibili che danno, a chi ascolta, una dimensione artistica completa dell’esecutore. Cosicchè accanto a tanti solisti che denotano atteggiamenti divistici che spesso corrispondono a un “utilizzo” autoreferenziale della musica troviamo anche altri interpreti dal diverso atteggiamento. Di solito la musica ne guadagna. Come nel caso, appunto di Buchbinder. Il pianista tedesco offre sempre esecuzioni calibrate, importanti e degne di appartenere alla discoteca personale. Rispetta la regola questa registrazione tutta mozartiana nella quale, ancora una volta, Buchbinder dimostra di far parte di quella ristretta cerchia di pianisti autenticamente calati nel Classicismo viennese. Il Mozart di questo cd è quello di due immense pagine della piena maturità di Mozart: i Concerti per pianoforte K. 466 e K. 467 (quest’ultimo con la cadenza dello stesso Buchbinder). Eccellente la resa della Staatskapelle di Dresda felicemente condotta dallo stesso pianista.


Antonio Brena