In Edicola:



Scarica il brano bonus

Amadeus su ezpress


I Nostri Partner:














Musicaterapia

Canta che ti sento


 


di Silvia Turrin

Presso il reparto di neonatologia dell'Ospedale "A. Manzoni" di Lecco è stato avviato da alcuni anni un progetto di musicoterapia innovativo, rivolto alle mamme che hanno vissuto un parto prematuro. L'idea si è sviluppata nel 2006, grazie alla sinergia tra il cantautore e musicoterapeuta Mauro Galluccio e il dottor Rinaldo Zanini, direttore del dipartimento materno infantile dell'Ospedale di Lecco, supportati dal personale infermieristico. L'iniziativa si concentra sulle mamme che hanno dovuto affrontare le difficoltà psicologico-emotive, oltre che fisiche, di un parto pretermine: donne la cui attesa di giungere al nono mese viene interrotta bruscamente per una serie di fattori e complicazioni. La nascita del figlio avviene prima del ciclo naturale, comportando gravi rischi alla salute del bimbo e della madre. Si tratta di casi estremamente difficili, delicati e complessi, per affrontare i quali i medici e le infermiere devono essere altamente preparati dal punto di vista terapeutico e psicologico. Di fronte a un parto prematuro, secondo il dottor Rinaldo Zanini e il suo staff, non è sufficiente ricorre ai metodi "classici" dei reparti di neonatologia, fondati sui trattamenti di assistenza medica e sull'ausilio dell'incubatrice: è necessario integrare le cure fisiologiche e psicologiche con nuovi input che agiscano in modo olistico sulla mente, sul corpo e sulla dimensione emotiva degli esseri coinvolti, ovvero il bambino nato prematuramente e la madre. Da questa prospettiva, l'approccio musicoterapeutico è di grande sostegno, perché lavora sulla sfera globale della madre producendo effetti benefici che si riflettono sul bambino. Nel progetto avviato presso l'Ospedale "A. Manzoni" di Lecco, l'intervento della musicoterapia si basa sulla creazione di ninna nanne, scritte dalle madri ricoverate nel reparto di neonatologia, e musicate in modo delicato e sensibile da Mauro Galluccio con la sua inseparabile chitarra. Sappiamo quanto sia antico l'aiuto delle ninna nanna per placare un pianto o per cullare i neonati come modalità protettiva. Si tratta di un'antica tradizione in cui è racchiusa una grande saggezza, trasformata in questo progetto musicoterapeutico in un balsamo sonoro che fa star bene la mamma e il bimbo, perché sostiene e alimenta il loro legame, che era stato in qualche modo alterato a causa del parto pretermine. Il canto delle ninna nanne risulta una sorta di "mastice musicale" che coinvolge la dimensione più emotiva tra due esseri umani speciali, sempre più uniti attraverso le vibrazioni della voce materna che culla il bimbo, portandolo in un mondo ovattato, protetto, pieno del calore familiare. Da questa iniziativa sono stati realizzati una serie di cd, tra cui Impronte di vita. L'ultimo disco è Canta che ti sento (Volume 2), dove sono incluse 16 tracce suddivise in due parti: le prime otto sono ninna nanne cantate, con testi scritti dalle mamme; le altre otto sono strumentali e formano la base musicale su cui le mamme che ascoltano il cd possono eventualmente cantare la "loro" ninna nanna scritta appositamente per il loro bimbo. Nel libretto allegato al cd Canta che ti sento (Volume 2) si legge questo significativo pensiero del dottor Zanini: "La musica e le parole diventano qui testimonianza viva, commovente e coinvolgente della paura sperimentata, ma anche palpabile segno di speranza e voglia di vivere".

Musica Terapia inserita il 14-02-2012.


© Amadeusonline
Pubblicazione periodica telematica registrata presso
il Tribunale di Milano il 9/5/2005 con il n.352

Redazione: via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
Tel. 02.4816353 - Fax 02.4818968
Mail: news@amadeusonline.net
Direttore responsabile: Riccardo Santangelo

Proprietario ed editore: Paragon s.r.l.
via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
P.iva 06844250156 - Reg. Imp. Milano n. 221450/6030/50
Cap. Soc. 10.400 € i.v.
Provider: Infocom Group s.r.l.

Tutti i marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
© Tutto il materiale pubblicato su amadeusonline.net è di esclusiva proprietà della società Paragon s.r.l. ed è coperto da Copyright internazionale. Ne è consentito l'utilizzo a patto che se ne richieda l'autorizzazione e se ne citi la fonte. È severamente vietato per qualsiasi portale internet, o rivista cartacea, riprodurre qualsivoglia notizia e foto pubblicata da amadeusonline.net. I trasgressori saranno denunciati e ne risponderanno in base alle normative vigenti.

Le immagini presenti sul sito provengono da internet oppure dagli uffici stampa, e si ritengono di libero utilizzo. Se è stata pubblicata un'immagine protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattarci scrivendo a news@amadeusonline.net: l'immagine sarà rimossa oppure accompagnata dalla firma dell'autore.

Le Rubriche di AmadeusOnline:
Musica&Terapia

Contemporanea

Prima Fila

Calendario

I CD 5 STELLE DI AMADEUS

Premio Amadeus

Speaker's Corner

Galleria

I Nostri Sponsor: