La video ricetta

Un baritono ai fornelli: le Sarmale

Come si preparano gli involtini specialità tradizionale rumena





Sono appena tornato da Bucarest, dove ho cantato all’Opera Nazionale alcuni celebri brani dall’Elisir d’amore di Donizetti oltre che dall’Otello e dal Falstaff di Verdi, in un Gala dedicato all’opera lirica. Sono rimasto davvero affascinato dalla varietà della cucina rumena, così influenzata da diverse culture e tradizioni: quella greca, romana, sassone, turca e slava. La città, che all’inizio del Novecento veniva chiamata la “piccola Parigi” per gli eleganti palazzi in stile Belle Époque e per la sua vivacità, vede oggi un crescente fermento culturale e tanti sono i luoghi e i festival intitolati ai più noti musicisti rumeni, come il celebre compositore e violinista George Enescu o il grande direttore d’orchestra Sergiu Celibidache. Durante la mia breve permanenza in Romania ho ovviamente assaggiato una tipica delizia nazionale: le Sarmale, ovvero gli involtini di foglia di cavolo ripieni di riso e carne. Ho provato subito a cucinarli ed ecco qui la mia ricetta per voi.

Buon appetito! 
 
Ambrogio Maestri