In Edicola:



Scarica il brano bonus

Amadeus su ezpress


I Nostri Partner:














Cerca un avvenimento:
Data: , Testo:
Stringa   Parola Intera   Parte di parola

Almanacco di Gherardo Casaglia

Occorrenze trovate: 45

<Precedente Pagina 2 di 2 Successiva>

> 5 Febbraio 1850, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Poliuto" ("I martiri"), opera seria (tragedia lirica, 2° versione) in 3 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Adolphe Nourrit e Salvatore Cammarano (da Pierre Corneille: "Polyeucte martyr"), traduzione francese e revisione ritmica di Eugène Scribe, ritraduzione italiana di Callisto Bassi, dirige Giuseppe Ghebart (1° violino), sostituto Pietro Forzano, maestro concertatore Luigi Fabbrica, maestri del coro Giulio Buzzi e Angelo Minocchio, scenografia di Luigi Vacca, Raffaele Vacca e Carlo Scioli {soprano Marianna Barbieri-Nini (Paolina), tenori Gaetano Fraschini (Poliuto), Alessandro Cavirani (Felice) e Giuseppe Mercuriali (Nearco), baritono Raffaele Ferlotti (Severo), bassi Orazio Vacca-Bonafous (Callistene) e Giovanni Cattaneo (cristiano)} e premières di "L'agente teatrale", balletto di Emanuele Viotti e di "Enrico di Cinq-Mars", ballo storico in 8 quadri di Luigi De Macchi, soggetto di Francesco Guidi, coreografia di Emanuele Viotti {ballerine Augusta Varetti (marescialla d'Effiat), Adelaide Catena (Maria Gonzaga), Giuditta Bustini (Anna), Gaetano Massini (Uladislao), Flavia Paradisi (Eleonora) e Virginia Comino-Viotti (Enrico di Cinq-Mars), ballerini Antonio Ramacini (Richelieu), Alessandro Bustini (Luigi XIII), Angelo Cuccoli (Giuseppe), Giuseppe Porello (Grandchamp), Agostino Panni (Quillet) e Luigi Vittonati (De Thou)}
> 2 Ottobre 1850, Mercoledì
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Macbeth", melodramma (1° versione) in 4 parti (atti), 8 quadri, 22 numeri e 40 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave, aggiunte di Andrea Maffei (da William Shakespeare, traduzione di Carlo Rusconi), dirige il compositore, maestro concertatore Cesare Aria, maestro del coro Gaetano Gaspari, scene di Luigi Martinelli, Francesco Bortolotti, Giuseppe Badiali, Valentino Solmi e Camillo Leoni {soprano lirico-drammatico Marianna Barbieri-Nini (Lady Macbeth), mezzosoprano Ginevra Baruzzi (dama), tenori eroico Gaetano Biondi (Macduff) e lirico Domenico Severini (Malcolm), baritono eroico Gaetano Ferri (Macbeth), bassi serio Nicola Contedini (Banquo), Giacomo Bartoli (medico/araldo) e Giuseppe Monari (domestico/sicario), mimi (Duncano e Fleanzio)} e première di "Gli afgani", ballo eroico di Egidio Priora, soggetto e coreografia del compositore
> 10 Ottobre 1850, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Luisa Miller", melodramma tragico in 3 atti (1.Amore, 2.Intrigo, 3.Veleno), 7 quadri e 14 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Salvatore Cammarano (da Friedrich Schiller: "Kabale und Liebe" e da Alexandre Dumas "père": "Intrigue et amour"), dirige il compositore, maestro concertatore Cesare Aria, maestro del coro Gaetano Gaspari, scenografia di Luigi Martinelli, Francesco Bortolotti, Giuseppe Badiali, Valentino Solmi e Camillo Leoni {soprani drammatico coloratura Marianna Barbieri-Nini (Luisa) e Ginevra Baruzzi (Laura), contralto drammatico Zelinda Sbriscia (Federica d'Ostheim), tenori lirico Settimio Malvezzi (Rodolfo) e Domenico Severini (contadino), baritono di carattere Gaetano Ferri (Miller), bassi Serafino Panzini (conte Walter) e di carattere Nicola Contedini (Wurm)}
> 6 Novembre 1850, Mercoledì
premières nel Teatro Comunale di Bologna di "Mazeppa", dramma lirico in 4 parti di Fabio Campana, libretto di Achille de Lauzières-Thémines (da George Gordon Byron), dirige Giuseppe Manetti (1° violino), maestro concertatore Cesare Aria, maestro del coro Gaetano Gaspari, scenografia di Luigi Martinelli, Francesco Bortolotti, Giuseppe Badiali, Valentino Solmi e Camillo Leoni {soprani Marianna Barbieri-Nini (Teresa) e Ginevra Baruzzi (Gilda), tenore Settimio Malvezzi (Mazeppa), baritono Gaetano Ferri (Casimiro), bassi Serafino Panzini (Wanba) e Giacomo Bartoli (Lansko)} e di "Gli afgani", ballo storico di Egidio Priora, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Bolelli (1° violino)
> 20 Novembre 1850, Mercoledì
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Lucrezia Borgia", tragedia lirica (3° versione) in 3 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: "Lucrèce Borgia"), dirige Giuseppe Manetti (1° violino), maestro concertatore Cesare Aria, maestro del coro Gaetano Gaspari, scenografia di Luigi Martinelli, Francesco Bortolotti, Giuseppe Badiali, Valentino Solmi e Camillo Leoni {soprano Marianna Barbieri-Nini (Lucrezia), contralto "en travesti" Zelinda Sbriscia (Maffio Orsini), tenori Settimio Malvezzi (Gennaro), Domenico Severini (Oloferno Vitellozzo) e Paolo Zilioli (Giulio/Rustighello), baritono Gaetano Ferri (Don Alfonso d'Este), bassi Giacomo Bartoli (Jacopo), Giuseppe Monari (Petruccio) e Pietro Mattioli (Gubetta Belverana)} e première di "Dianora de' Bardi", azione storica di Egidio Priora, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Bolelli (1° violino)
> 25 Dicembre 1850, Mercoledì
prime rappresentazioni nel Teatro Regio di Torino di "Macbeth", melodramma (1° versione) in 4 parti (atti), 8 quadri, 22 numeri e 40 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave, aggiunte di Andrea Maffei (da William Shakespeare, traduzione di Carlo Rusconi), dirige Giuseppe Ghebart (1° violino), maestro concertatore Luigi Fabbrica, maestri del coro Giulio Buzzi e Angelo Minocchio, scenografia di Luigi Vacca e Carlo Scioli {soprani lirico-drammatico Marianna Barbieri-Nini (Lady Macbeth) e Carlotta Gruitz (dama), tenori eroico Tito Palmieri (Macduff) e lirico Giuseppe Mercuriali (Malcolm), baritono eroico Gaetano Ferri (Macbeth), bassi serio Luigi Vajro (Banquo), Pietro Tozzoli (medico), Tommaso Ricalzone (domestico) e Francesco Migliara (sicario/araldo), mimi (Duncano e Fleanzio)}; di "La figlia del bandito" ("Caterina ovvero La figlia del bandito", "Catarina ou La fille du bandit"), azione mimica (balletto serio) in 5 atti di Cesare Pugni, soggetto e coreografia di Jules Perrot, revisione di Luigi Astolfi, scenografia di Angelo Moja {ballerine Carolina Camille (Caterina) e Fanny Mazzarelli-Astolfi (Florida), ballerini Davide Mocchi (Diavolino), Antonio Ramacini (Salvator Rosa) e Angelo Cuccoli (duca Colle Albano)} e di "Una metamorfosi d'amore" ("Les métamorphoses"), capriccio danzante in 3 atti di Cesare Pugni, soggetto e coreografia di Paolo Taglioni, revisione di Luigi Astolfi, scenografia di Luigi Vacca e Carlo Scioli {ballerina Amalia Massini (Lisbetta), ballerini Antonio Gullia (Luca), Davide Mocchi (Martino), Giuseppe Porello (Bartolino) e Angelo Cuccoli (Don Ignazio)}; première di "La sollevazione delle Fiandre nel 1570", storica azione mimica i 5 atti di Luigi Astolfi, soggetto di Francesco Guidi, coreografia di Luigi Astolfi, scenografia di Luigi Vacca {ballerine Fanny Mazzarelli-Astolfi (Eleonora) e Carolina Camille (Clara), ballerini Bartolomeo Foglino (Giovanni di Bargas), Antonio Ramacini (Fernando), Angelo Cuccoli (conte Brederode), Giuseppe Porello (Vangrip), Davide Mocchi (Jetter), Cesare Marzagora (scudiero) e (officiale spagnolo)} e ripresa di "Il consiglio di recluta", balletto comico (2° versione) in 3 atti di Luigi Astolfi, soggetto e coreografia del compositore, scenografia di Luigi Vacca {ballerine Carolina Camille (Adele) e Fanny Mazzarelli-Astolfi (madre di Augusto), ballerini Davide Mocchi (Augusto), Antonio Ramacini (Bloquet), Cesare Marzagora (Chopin), Bartolomeo Foglino (Maufflet), Alfonso Bassi (padre di Augusto), Luigi Baretta (colonnello), Giuseppe Porello (capitano), Angelo Cuccoli (chirurgo), Antonio Gullia (sergente) e Ludovico Fariano (caporale)}
> 8 Gennaio 1853, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Buondelmonte" ("Bondelmonte"), tragedia lirica in 3 parti di Giovanni Pacini, libretto di Salvatore Cammarano (da Carlo Marenco: "Buondelmonte e gli Amidei"), dirige Giuseppe Ghebart (1° violino), maestro concertatore Luigi Fabbrica, maestri del coro Giulio Buzzi e Angelo Minocchio, scenografia di Luigi Vacca e Carlo Scioli {soprani Marianna Barbieri-Nini (Beatrice) e Carolina Zambelli (Bianca Donati), mezzosoprano Rosina Pasta-Anglois (Isaura), tenori Giuseppe Mercuriali (Mosca), Teobaldo Gabetti (Gangalandi) e Corrado Miraglia (Buondelmonte), baritono Enrico Crivelli (Amedei), bassi Francesco Degiovanni (Uberto) e (Fifanti/servo)} e première di "Il matrimonio per scommessa", balletto di mezzo carattere in 3 atti di Antonio Cortesi, soggetto e coreografia del compositore, scenografia di Augusto Ferri e Angelo Moja {ballerine Reparata Rostagno (Matilde Milady), Carolina Masini-Mengoli (Fanny) e Enrichetta Giustetti (Lisetta), ballerini Angelo Cuccoli (Lord Wilden), Pietro Oliva (Dorsein), Antonio Ramacini (Frontino), Carlo Dellanese (Buttafuoco), Giovanni Piccoli (Brancourt) e Luigi Durante (Scapin)}
> 26 Febbraio 1853, Sabato
ripresa nel Teatro Regio di Torino di "Mosè" ("Mosè e Faraone o Il passaggio del mar Rosso", "Moïse et Pharaon ou Le passage de la Mer Rouge", rifacimento di "Mosè in Egitto"), melodramma sacro in 4 atti di Gioachino Rossini, libretto di Luigi Balocchi e Victor-Joseph-Étienne de Jouy (da Andrea Leone Tottola), traduzione italiana e adattamento di Callisto Bassi, dirige Giuseppe Ghebart (1° violino), maestro concertatore Luigi Fabbrica, maestri del coro Giulio Buzzi e Angelo Minocchio, scenografia di Luigi Vacca e Carlo Scioli {soprani Marianna Barbieri-Nini (Anaide) e Carolina Zambelli (Maria), mezzosoprano Annetta Winnen (Sinaide), tenori Giuseppe Mercuriali (Elisero), Corrado Miraglia (Amenofi) e Teobaldo Gabetti (Aufide), bassi Alfredo Didot (Mosè), Francesco Cresci (Faraone) e Francesco Degiovanni (Osiride/voce misteriosa)} e première di "La recluta in Africa", balletto storico-comico in 5 quadri di Giovanni Briol, soggetto e coreografia del compositore, scenografia di Augusto Ferri e Angelo Moja {ballerine Carolina Masini-Mengoli (Perinetta) e Reparata Rostagno (Sara), ballerini Angelo Cuccoli (Sidi-El-Erham), Antonio Ramacini (Giuliano), Giovanni Lepri (Carlo), Giovanni Pasio (Paolo), Carlo Dellanese (Bernardino Giojoso), Ludovico Fariano (scherif di Orano), Luigi Durante (chey della Kabilia), Guglielmo Belloni (Kaleb) e Giovanni Piccoli (Giobbe Bacredi)}
> 26 Dicembre 1854, Martedì
prime rappresentazioni nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Marco Visconti", melodramma tragico in 3 atti di Errico Petrella, libretto di Domenico Bolognese (da Tommaso Grossi), dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giuseppe Tencalla {soprani Marianna Barbieri-Nini (Bice) e Maria Luigia Morselli (Laura), mezzosoprano "en travesti" Angiolina Borghi Vietti (Tremacoldo), tenori Carlo Negrini (Ottorino Visconti) e Carlo Salvatore Poggiali (Lodrisio Visconti), baritono Giovanni Corsi (Marco Visconti), basso Cesare Nanni (Oldrado del Balzo/Pelagrua)} e di "Il giocatore", ballo in 4 parti di Giovanni Bajetti, Paolo Giorza e Luigi Madoglio, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino) {ballerine Luigia Gaja (Alice), Adele Viganoni (Clelia), Annetta Brunello (Clementina), Emilia Monti e Amalia Ferraris (passo a due), ballerini Odoardo Viganò (Boemondo), Francesco Baratti (Manfredo), Pio Marzolo (Ernesto), Giuseppe Bini (Rodolfo), Giuseppe Brunello (Enrico), Antonio Bedello (Valentino), Bortolo Sani (bandito) e Lorenzo Viena (passo a due)}
> 7 Gennaio 1855, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "I due Foscari", tragedia lirica (opera tragica, 2° versione) in 3 atti di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave (da George Gordon Byron: "The Two Foscari"), dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giuseppe Tencalla {soprani Marianna Barbieri-Nini (Lucrezia Contarini) e Maria Luigia Morselli (Pisana), tenori Luigi Toffanari (Jacopo Foscari) e Carlo Salvatore Poggiali (Barbarigo), baritono Giovanni Corsi (Francesco Foscari), bassi Marco Ghini (Jacopo Loredan) e (servo/fante)} e replica di "Il giocatore", ballo in 4 parti di Giovanni Bajetti, Paolo Giorza e Luigi Madoglio, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino) {ballerine Luigia Gaja (Alice), Adele Viganoni (Clelia), Annetta Brunello (Clementina), Emilia Monti e Amalia Ferraris (passo a due), ballerini Odoardo Viganò (Boemondo), Francesco Baratti (Manfredo), Pio Marzolo (Ernesto), Giuseppe Bini (Rodolfo), Giuseppe Brunello (Enrico), Antonio Bedello (Valentino), Bortolo Sani (bandito) e Lorenzo Viena (passo a due)}
> 23 Gennaio 1855, Martedì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "L'ebreo", melodramma tragico in 1 prologo, 4 atti e 24 scene di Giuseppe Apolloni, libretto di Antonio Boni (da Edward George Bulwer-Lytton: "Leila"), dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giusppe Bertoja e Giuseppe Tencalla {soprani Marianna Barbieri-Nini (Leila) e Maria Luigia Morselli (Isabella di Castiglia), tenori Felice Peranzoni (Boabdil-el-chic), Carlo Negrini (Adel-Muza) e Carlo Salvatore Poggiali (gran Giudice-Inquisitore), baritoni Giovanni Corsi (Issachar) e (araldo), basso Cesare Nanni (Ferdinando d'Aragona)} e replica di "Il giocatore", ballo in 4 parti di Giovanni Bajetti, Paolo Giorza e Luigi Madoglio, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino) {ballerine Luigia Gaja (Alice), Adele Viganoni (Clelia), Annetta Brunello (Clementina), Emilia Monti e Amalia Ferraris (passo a due), ballerini Odoardo Viganò (Boemondo), Francesco Baratti (Manfredo), Pio Marzolo (Ernesto), Giuseppe Bini (Rodolfo), Giuseppe Brunello (Enrico), Antonio Bedello (Valentino), Bortolo Sani (bandito) e Lorenzo Viena (passo a due)}
> 1 Febbraio 1855, Giovedì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Delia", ballo in 3 parti di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino) {ballerine Amalia Ferraris (Delia/passo a due), Annetta Brunello (Amelia), Adele Viganoni (Fulvia) e Carolina Novach (Eleonora), ballerini Odoardo Viganò (Maurizio), Francesco Baratti (Carlo), Bortolo Sani (Rodolfo), Giuseppe Bini (Riccardo), Antonio Bedello (sindaco) e Lorenzo Viena (passo a due)} e replica di "L'ebreo", melodramma tragico in 1 prologo, 4 atti e 24 scene di Giuseppe Apolloni, libretto di Antonio Boni (da Edward George Bulwer-Lytton: "Leila"), dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giusppe Bertoja e Giuseppe Tencalla {soprani Marianna Barbieri-Nini (Leila) e Maria Luigia Morselli (Isabella di Castiglia), tenori Felice Peranzoni (Boabdil-el-chic), Carlo Negrini (Adel-Muza) e Carlo Salvatore Poggiali (gran Giudice-Inquisitore), baritono Giovanni Corsi (Issachar), basso Cesare Nanni (Ferdinando d'Aragona)}
> 10 Febbraio 1855, Sabato
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Macbeth", melodramma (1° versione) in 4 parti (atti), 8 quadri, 22 numeri e 40 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave, aggiunte di Andrea Maffei (da William Shakespeare, traduzione di Carlo Rusconi), dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giuseppe Tencalla {soprani lirico-drammatico Marianna Barbieri-Nini (Lady Macbeth) e Laura Saini (dama), tenori eroico Luigi Toffanari (Macduff) e lirico Carlo Salvatore Poggiali (Malcolm), baritono eroico Giovanni Corsi (Macbeth), bassi serio Cesare Nanni (Banquo), Marco Ghini (medico) e Felice Peranzoni (sicario/domestico), mimi (Duncano e Fleanzio)} e replica di "Il giocatore", ballo in 4 parti di Giovanni Bajetti, Paolo Giorza e Luigi Madoglio, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino) {ballerine Luigia Gaja (Alice), Adele Viganoni (Clelia), Annetta Brunello (Clementina), Emilia Monti e Amalia Ferraris (passo a due), ballerini Odoardo Viganò (Boemondo), Francesco Baratti (Manfredo), Pio Marzolo (Ernesto), Giuseppe Bini (Rodolfo), Giuseppe Brunello (Enrico), Antonio Bedello (Valentino), Bortolo Sani (bandito) e Lorenzo Viena (passo a due)}
> 11 Febbraio 1855, Domenica
repliche nel Tatro alla Fenice di Venezia di "Macbeth", melodramma (1° versione) in 4 parti (atti), 8 quadri, 22 numeri e 40 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave, aggiunte di Andrea Maffei (da William Shakespeare, traduzione di Carlo Rusconi), dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giuseppe Tencalla {soprani lirico-drammatico Marianna Barbieri-Nini (Lady Macbeth) e Laura Saini (dama), tenori eroico Luigi Toffanari (Macduff) e lirico Carlo Salvatore Poggiali (Malcolm), baritono eroico Giovanni Corsi (Macbeth), bassi serio Cesare Nanni (Banquo), Marco Ghini (medico) e Felice Peranzoni (sicario/domestico), mimi (Duncano e Fleanzio)} e di "Delia", ballo in 3 parti di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino) {ballerine Amalia Ferraris (Delia/passo a due), Annetta Brunello (Amelia), Adele Viganoni (Fulvia) e Carolina Novach (Eleonora), ballerini Odoardo Viganò (Maurizio), Francesco Baratti (Carlo), Bortolo Sani (Rodolfo), Giuseppe Bini (Riccardo), Antonio Bedello (sindaco) e Lorenzo Viena (passo a due)}
> 1 Marzo 1855, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Un fallo", azione mimica (ballo serio, 1° versione) in 5 atti e 8 scene di Antonio Buzzi e Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino), scenografia di Giuseppe Bertoja {ballerine Augusta Varetti (Anna), Luigia Gaja (Rosa), Emilia Monti e Amalia Ferraris (passo a due), ballerini Francesco Baratti (Lodovico), Giuseppe Rota (Ernesto), Pietro Coronelli (Lorenzo), Giuseppe Bini (Luigi), Odoardo Viganò (Tommaso), Antonio Bedello (Marco), Bortolo Sani (maschera), Luigi Vittonati (guardia) e Lorenzo Viena (passo a due)} e replica di "L'ebreo", melodramma tragico in 1 prologo, 4 atti e 24 scene di Giuseppe Apolloni, libretto di Antonio Boni (da Edward George Bulwer-Lytton: "Leila"), dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giusppe Bertoja e Giuseppe Tencalla {soprani Marianna Barbieri-Nini (Leila) e Maria Luigia Morselli (Isabella di Castiglia), tenori Felice Peranzoni (Boabdil-el-chic), Carlo Negrini (Adel-Muza) e Carlo Salvatore Poggiali (gran Giudice-Inquisitore), baritono Giovanni Corsi (Issachar), basso Cesare Nanni (Ferdinando d'Aragona)}
> 13 Marzo 1855, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Editta" ("La sposa del crociato"), tragedia lirica in 1 prologo, 3 atti e 20 scene di Antonio Buzzi, libretto di Giovanni Battista Canovai, dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giuseppe Bertoja {soprani Marianna Barbieri-Nini (Editta) e Maria Luigia Morselli (Jola), tenori Carlo Negrini (Gilberto) e Carlo Salvatore Poggiali (1°cavaliere), baritoni Giovanni Corsi (Aroldo) e Leonardo Giannone (pescatore/messo), bassi Cesare Nanni (Elfego), Marco Ghini (2°cavaliere)} e replica di "Un fallo", azione mimica (ballo serio, 1° versione) in 5 atti e 8 scene di Antonio Buzzi e Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino), scenografia di Giuseppe Bertoja {ballerine Augusta Varetti (Anna), Luigia Gaja (Rosa), Emilia Monti e Amalia Ferraris (passo a due), ballerini Francesco Baratti (Lodovico), Giuseppe Rota (Ernesto), Pietro Coronelli (Lorenzo), Giuseppe Bini (Luigi), Odoardo Viganò (Tommaso), Antonio Bedello (Marco), Bortolo Sani (maschera), Luigi Vittonati (guardia) e Lorenzo Viena (passo a due)}
> 22 Marzo 1855, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Poliuto" ("I martiri"), opera seria (tragedia lirica, 2° versione) in 3 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Adolphe Nourrit e Salvatore Cammarano (da Pierre Corneille: "Polyeucte martyr"), traduzione francese e revisione ritmica di Eugène Scribe, ritraduzione italiana di Callisto Bassi, dirige Gaetano Mares, sostituto Gaetano Fiorio, maestro concertatore Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giuseppe Tencalla {soprano Marianna Barbieri-Nini (Paolina), tenori Carlo Negrini (Poliuto), Carlo Salvatore Poggiali (Nearco) e Felice Peranzoni (cristiano), baritono Giovanni Corsi (Severo), bassi Marco Ghini (Felice) e Cesare Nanni (Callistene)} e replica di "Un fallo", azione mimica (ballo serio, 1° versione) in 5 atti e 8 scene di Antonio Buzzi e Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, dirige Giovanni Felis (1° violino), scenografia di Giuseppe Bertoja {ballerine Augusta Varetti (Anna), Luigia Gaja (Rosa), Emilia Monti e Amalia Ferraris (passo a due), ballerini Francesco Baratti (Lodovico), Giuseppe Rota (Ernesto), Pietro Coronelli (Lorenzo), Giuseppe Bini (Luigi), Odoardo Viganò (Tommaso), Antonio Bedello (Marco), Bortolo Sani (maschera), Luigi Vittonati (guardia) e Lorenzo Viena (passo a due)}
> 4 Febbraio 1856, Lunedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Giovanna di Guzman" ("I vespri siciliani", "Les vêpres siciliennes"), melodramma (grand-opera) in 5 atti, 6 quadri e 17 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Eugène Scribe e Charles Duveyrier ("Le duc d'Albe"), traduzione italiana di Eugenio Caimi e Arnaldo Fusinato {soprano drammatico coloratura Marianna Barbieri-Nini (Giovanna-Elena), contralto (Vittoria-Ninetta), tenori eroico Leone Giraldoni (Enrico-Arrigo), leggero Lodovico Graziani (Tello-Danieli) e (Carlo-Tebaldo/Manfredo), baritoni lirico (Michele de Vasconcellos-Guido di Monforte) e (Mendez-Roberto), bassi Cesare Nanni (Don Pedro-sire di Béthune), (Don Diego-Vaudemont) e serio (Don Giovanni Ribeiro-Giovanni da Procida)}
> 4 Maggio 1870, Mercoledì
première nel Teatro Regio di Parma di "Arianna e Bacco", azione mimo-danzante di Emilio Usiglio, soggetto e coreografia di Francesco Magri, dirige Giulio Cesare Ferrarini {ballerine Malvina Verdi (Arianna) e Elena Furlotti (Amore), ballerini Alessandro Brighenti Rossi (Bacco), Lodovico Montani (Sileno) e Alberto Bruna (Imene)} e ripresa di "Lucrezia Borgia", dramma tragico (2° versione) in 1 prologo e 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: "Lucrèce Borgia"), dirige Giulio Cesare Ferrarini, maestro concertatore Giovanni Rossi, maestro del coro Giuseppe Griffini {soprani Antonietta Fricci (Lucrezia) e Marianna Barbieri-Nini (principessa Negroni), contralto "en travesti" Savina Luini (Maffio Orsini), tenori Carlo Carpi (Gennaro), (Oloferno Vitellozzo), Giovanni Quarantelli (Don Apostolo Gazella), Carlo Casarini (Rustighello) e Agostino Bianchini (Jeppo Liverotto), bassi François-Marcel [Marcello] Junca (Don Alfonso d'Este), Alessandro Botticelli (Ascanio Petrucci) e Giovanni Boschi (Gubetta Belverana)}, scenografie di Girolamo Magnani
> 27 Novembre 1887, Domenica
muore a Firenze il soprano Marianna Barbieri-Nini

Vai alla pagina: 1 | 2 |


© Amadeusonline
Pubblicazione periodica telematica registrata presso
il Tribunale di Milano il 9/5/2005 con il n.352

Redazione: via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
Tel. 02.4816353 - Fax 02.4818968
Mail: news@amadeusonline.net
Direttore responsabile: Riccardo Santangelo

Proprietario ed editore: Paragon s.r.l.
via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
P.iva 06844250156 - Reg. Imp. Milano n. 221450/6030/50
Cap. Soc. 10.400 € i.v.
Provider: Infocom Group s.r.l.

Tutti i marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
© Tutto il materiale pubblicato su amadeusonline.net è di esclusiva proprietà della società Paragon s.r.l. ed è coperto da Copyright internazionale. Ne è consentito l'utilizzo a patto che se ne richieda l'autorizzazione e se ne citi la fonte. È severamente vietato per qualsiasi portale internet, o rivista cartacea, riprodurre qualsivoglia notizia e foto pubblicata da amadeusonline.net. I trasgressori saranno denunciati e ne risponderanno in base alle normative vigenti.

Le immagini presenti sul sito provengono da internet oppure dagli uffici stampa, e si ritengono di libero utilizzo. Se è stata pubblicata un'immagine protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattarci scrivendo a news@amadeusonline.net: l'immagine sarà rimossa oppure accompagnata dalla firma dell'autore.

Le Rubriche di AmadeusOnline:
Musica&Terapia

Contemporanea

Prima Fila

Calendario

I CD 5 STELLE DI AMADEUS

Premio Amadeus

Speaker's Corner

Galleria

I Nostri Sponsor: