Amadeus, il mensile della grande musica

Almanacco di Gherardo Casaglia Pagina 1 di 6

LA MUSICA GIORNO DOPO GIORNO

a cura di Gherardo Casaglia


Cerca un avvenimento

Giorno settimana
Giorno
Mese
Anno
Testo...

1 Febbraio 1579, Domenica

Il compositore Jacopo Peri è nominato organista nella Chiesa della Badia di Firenze


1 Febbraio 1626, Domenica

Muore a Madrid il compositore, clavicembalista e organista Bernardo Clavijo del Castillo


1 Febbraio 1654, Domenica

Il sopranista Angelo Maria Marchesini è ammesso nella Kaiserliche Hofkapelle di Vienna


1 Febbraio 1654, Domenica

Prima rappresentazione nel Teatro Pubblico di Lucca di "Alessandro vincitor di se stesso", dramma musicale (2° versione) in 3 atti di Antonio Cesti, aggiunte di Marco Bigonciari, libretto di Francesco Sbarra


1 Febbraio 1671, Domenica

Nasce a Cremona (da Antonio e Francesca Feraboschi) il liutaio Giacomo Francesco Stradivari


1 Febbraio 1705, Domenica

Alla morte della regina Sophie Charlotte di Prussia si scioglie la compagnia lirica del Litzenburg Theater nel Charlottenburg Schloß di Berlino, diretta dal compositore Giovanni Bononcini


1 Febbraio 1789, Domenica

Nasce a Parigi il compositore, direttore d'orchestra e violinista Hippolyte-André-Jean-Baptiste Chélard (Chelard)


1 Febbraio 1795, Domenica

Muore a Napoli il compositore e didatta Giacomo Antonio Francesco Paolo Michele Insanguine "Monopoli"


1 Febbraio 1795, Domenica

Il compositore Franz Joseph Haydn termina a Londra la partitura di "Der verdienstvolle Sylvius" ("Ich bin der Verliebteste: Von allen Sterblichen auf Erden") Hob.XXVIa/36a, lied in la bemolle maggiore per voce e pianoforte, testo di Johann Nikolaus Götz (versione originale tedesca di Hob.XXVIa/36 "Transport of Pleasure: Ah me how scanty is my store", adagio in la maggiore)


1 Febbraio 1795, Domenica

Première nel Théâtre de la République et des Arts (Opéra, Salle du Théâtre Montansier, rue Richelieu) di Parigi di "Galathée" ("Galatée"), opera comica (melodramma) in 1 atto di Antonio Bartolomeo Bruni, libretto di F.-M.Poultier d'Almotte (da Jean-Jacques Rousseau: "Pygmalion")