In Edicola:



Scarica il brano bonus

Amadeus su ezpress


I Nostri Partner:














Cerca un avvenimento:
Data: , Testo:
Stringa   Parola Intera   Parte di parola

Almanacco di Gherardo Casaglia

Occorrenze trovate: 29

<Precedente Pagina 1 di 2 Successiva>

> 8 Febbraio 1809, Mercoledì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Amore oppresso nella sicurezza e trionfante nel pericolo", azione mimica in 5 atti di Salvatore Viganò, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerina Celestina Viganò (Gilda), ballerini Raffaele Ferlotti (Enrico), Salvatore Viganò (Everardo), Antonio Silei (Bertrando), Giosuè Benichi (Kusko) e Luigi Gucci (Teodoro)} e replica di "Il colpevole salvato dalla colpa", azione eroica per musica in 2 atti e 32 scene di Giuseppe Farinelli, libretto di Luigi Prividali, dirige Alessandro Da Ponte, maestro al cembalo Ruggiero Ermagora Fabio, maestro del coro Giovanni Bertacchi, 1° violino Antonio Cammerra, scenografia di Giuseppe Camisetta {soprani Angela Rotondi (Costanza Sangro) e Laurença Nunes Correia "Lorenza Correa" (Giovanna II), contralto "en travesti" Adelia D'Almani (Pandolfo d'Alopo), tenori Andrea Nozzari (re Sigismondo) e Pietro Vasoli (Michelotto Attendoli), basso Giovanni Battista Binaghi (Ermanno Scullok)}
> 27 Febbraio 1819, Sabato
nasce (dal coreografo Nicola e dalla ballerina Paola Scutelari) a Bologna il basso-baritono Raffaele Ferlotti
> 26 Dicembre 1836, Lunedì
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Clotilde" ("La foresta di Hermanstadt"), melodramma semiserio in 2 atti di Carlo Coccia, libretto di Gaetano Rossi (da Andrea Leone Tottola e da Louis-Charles Caigniez: "La forêt d'Hermanstadt ou La fausse épouse"), dirige Francesco Schiassi (1° violino), maestro del coro Raffaele Mazzetti, maestro concertatore Federico Dallari [Dallara] {soprani Carlotta Falardi-Ferlotti (Clotilde), Marietta De Rosa Zambelli (Isabella) e Paolina Fanti (Agata), tenori Francesco Monari (Emerico) e Alessandro Giacchini (ufficiale), baritono Raffaele Ferlotti (Tartufo), bassi Giacomo Bartoli (Sivaldo) e Nicola Fontana (Jacopone)}
> 13 Giugno 1838, Mercoledì
prima rappresentazione nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "Marino Faliero" ("Marin Faliero"), tragedia lirica (opera seria) in 3 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Giovanni Emanuele Bidera, revisione di Agostino Ruffini (da Marin Sanudo il Giovane: "Vite dei dogi", da Jean-François-Casimir Delavigne e da George Gordon Byron), dirige Nicola De Giovanni, maestro concertatore Ferdinando Orlandi, maestro del coro Giuseppe Barbacini, scenografia di Pietro Piazza e Giuseppe Boccaccio {soprani Carolina Ungher-Sabatier (Elena) e Marietta De Rosa Zambelli (Irene), tenori Luigi De Bezzi (Fernando), Adriano Filippini (Leoni) e Eugenio Manzini (Vincenzo), baritono Raffaele Ferlotti (Israele), bassi Domenico Cosselli (Marin Faliero), Giuseppe Lodi (Michele Steno), Giuseppe Cavandoli (Beltrame/Guido/Messer Grande) e (Pietro)}
> 20 Aprile 1840, Lunedì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Semiramide", melodramma tragico in 2 atti e 19 scene di Gioacchino Rossini, libretto di Gaetano Rossi (da Voltaire: "Tragédie de Sémiramis"), dirige Gaetano Mares (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, violino di spalla Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bortolotti e Luigi Martinelli {soprani Giuseppina Ronzi De Begnis (Semiramide) e Teresa Strinasacchi Avogadro (Azema), contralto "en travesti" Maria Shaw (Arsace), tenori Carlo Manfredi (Idreno) e Giuseppe Lovato (Mitrane), bassi Raffaele Ferlotti (Assur), Eugenio Luisia (Oroe) e (ombra di Nino)}
> 5 Maggio 1840, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Ida della Torre", dramma tragico in 3 atti e 23 scene Alessandro Nini, libretto di Giuseppe Beltrame, dirige Gaetano Mares (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, violino di spalla Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bortolotti e Luigi Martinelli {soprani Teresina De Giuli-Borsi Villani (Ida) e Teresa Strinasacchi Avogadro (Matilde), contralto "en travesti" Maria Shaw (Alfredo Visconti), tenori Carlo Manfredi (Galeazzo Visconti) e Giuseppe Lovato (Corrado), basso Raffaele Ferlotti (Guido della Torre)}
> 9 Maggio 1840, Sabato
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Gemma di Vergy", opera seria (tragedia lirica) in 2 atti e 22 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Giovanni Emanuele Bidera (da Alexandre Dumas "père": "Charles VII chez ses grands vassaux"), dirige Gaetano Mares (1° violino), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, violino di spalla Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bortolotti e Luigi Martinelli {soprani Giuseppina Ronzi De Begnis (Gemma) e Teresa Strinasacchi Avogadro (Ida), tenori Carlo Manfredi (Tamas) e Giuseppe Lovato (Guido), baritono Raffaele Ferlotti (conte Vergy), basso Eugenio Luisia (Rolando)}
> 28 Maggio 1840, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Maria Stuarda" ("Buondelmonte"), tragedia lirica (melodramma serio, 2° versione "Malibran") in 2 atti, 4 parti e 19 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Giuseppe Bardari (da Friedrich Schiller: "Maria Stuart" nella traduzione italiana di Andrea Maffei, da F.Della Valle e da Vittorio Alfieri), revisione di Callisto Bassi, dirige Gaetano Mares (1° violino), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, violino di spalla Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bortolotti e Luigi Martinelli {soprani Giuseppina Ronzi De Begnis (Maria), Teresina De Giuli-Borsi Villani (Elisabetta) e Teresa Strinasacchi Avogadro (Anna), tenore Carlo Manfredi (Roberto Leicester), bassi Raffaele Ferlotti (Giorgio Talbot) e Eugenio Luisia (Lord Guglielmo Cecil)}
> 5 Settembre 1840, Sabato
première (insuccesso) nel Teatro alla Scala di Milano di "Un giorno di regno ossia Il finto Stanislao", melodramma giocoso in 2 atti e 5 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Felice Romani, revisione di Temistocle Solera (da Alexandre-Vincent Pineux-Duval: "Le faux Stanislas"), dirige Eugenio Cavallini (1° violino), scenografia di Baldassarre Cavallotti e D.Menozzi {soprano Antonietta Raineri Marini (marchesa Del Poggio), mezzosoprano Luigia Abbadia (Giulietta Kelbar), tenori Lorenzo Salvi (Edoardo Sanval), Napoleone Marconi (Delmonte) e Giuseppe Vaschetti (conte Ivrea), baritono Raffaele Ferlotti (cavaliere Belfiore/re Stanislao), bassi buffi Raffaele Scalese (barone Kelbar) e Agostino Rovere (La Rocca)}
> 4 Ottobre 1841, Lunedì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Il contadino d'Agliate", melodramma in 2 atti di Temistocle Solera, libretto del compositore {baritono Raffaele Ferlotti}
> 3 Dicembre 1841, Venerdì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Ildegonda e Rizzardo", opera in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di Giuseppe Sapio (da Tommaso Grossi: "Ildegonda"), dirige il compositore {soprani (Ildegonda) e (Clotilde), tenori (Rizzardo) e (Ernesto), baritono Raffaele Ferlotti (Ildebrando), basso (Roggiero)}
> 26 Dicembre 1841, Domenica
première nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "Il Cid", ballo serio di Giacomo Serafini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerine Flora Fabbri Bretin, Francesca Pezzoli (Bianca) e Teresa Mancini Rossetti (Climene), ballerini Luigi Bretin, Giovanni Villa (Don Ferdinando), Prospero Diani (Don Sancio), Antonio Franzago (Don Diego), Giovanni Masignani (Don Rodrigo), Pietro Frangini (Don Gomez) e Pietro Ferretti (Don Alverdo/Akbulzar)} e ripresa di "Lucia di Lammermoor", melodramma tragico in 3 atti (parte 1° "La partenza": 1 atto, parte 2° "Il contratto nuziale": 2 atti) e 7 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Walter Scott: "The Bride of Lammermoor", da Giuseppe Balocchi "Le nozze di Lammermoor", da Callisto Bassi & da Pietro Beltrame: "La fidanzata di Lammermoor" e da Victor-Henry-Joseph-Brahain Ducange), dirige Nicola De Giovanni, maestro concertatore Ferdinando Orlandi, maestro del coro Giuseppe Barbacini {soprani drammatico coloratura Teresa De Giuli (Lucia) e Marianna Strinasacchi (Alisa), tenori lirico-eroico (Arturo Buklaw), lirico Gaetano Leonardi (Edgardo) e lirico Angelo Zuliani (Normanno), baritono lirico Raffaele Ferlotti (Enrico Ashton), basso serio Raffaele Anconi (Raimondo)}, scenografie di Giuseppe Boccaccio, Nicola Aquila, Giuseppe Giorgi e Giacomo Giacopelli
> 15 Gennaio 1842, Sabato
prima rappresentazione nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "La vestale", tragedia lirica in 3 atti di Saverio Mercadante, libretto di Salvatore Cammarano (da Victor-Joseph-Étienne de Jouy), dirige Nicola De Giovanni, maestro concertatore Ferdinando Orlandi, maestro del coro Giuseppe Barbacini {soprani Laura Saini (Gran vestale) e Teresa De Giuli (Emilia), contralto Maddalena Croff Lagorio (Giunia), tenori Angelo Zuliani (Licinio Murena) e Giovanni Battista Montresor (Decio), baritono Raffaele Ferlotti (Publio), bassi Giuseppe Torri (Lucio Silano) e Raffaele Anconi (Metello Pio)} e replica di "Il Cid", ballo serio di Giacomo Serafini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerine Flora Fabbri Bretin, Francesca Pezzoli (Bianca) e Teresa Mancini Rossetti (Climene), ballerini Luigi Bretin, Giovanni Villa (Don Ferdinando), Prospero Diani (Don Sancio), Antonio Franzago (Don Diego), Giovanni Masignani (Don Rodrigo), Pietro Frangini (Don Gomez) e Pietro Ferretti (Don Alverdo/Akbulzar)}, scenografie di Giuseppe Boccaccio, Nicola Aquila, Giuseppe Giorgi e Giacomo Giacopelli
> 1 Febbraio 1842, Martedì
ripresa nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "Lucrezia Borgia", melodramma serio (3° versione) in 1 prologo e 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: "Lucrèce Borgia"), dirige Nicola De Giovanni, maestro concertatore Ferdinando Orlandi, maestro del coro Giuseppe Barbacini {soprano Teresa De Giuli (Lucrezia), contralto "en travesti" Maddalena Croff Lagorio (Maffio Orsini), tenori Angelo Ercole (Gennaro), Angelo Zuliani (Oloferno Vitellozzo) e Antonio Rossetti (Jeppo Liverotto), baritono Raffaele Ferlotti (Don Alfonso d'Este), bassi Luigi Alessandrini (Ascanio Petrucci), Luigi Loriani (Don Apostolo Gazella), Raffaele Anconi (Rustighello) e Giuseppe Torri (Gubetta Belverana)} e replica di "Raoul di Crequi", ballo serio di Giacomo Serafini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerina Flora Fabbri Bretin, mima Teresa Mancini Rossetti, ballerino Luigi Bretin, mimo Prospero Diani}, scenografie di Giuseppe Boccaccio, Nicola Aquila, Giuseppe Giorgi e Giacomo Giacopelli
> 5 Febbraio 1842, Sabato
première nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "Le nozze senza la sposa", ballo giocoso di Giacomo Serafini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerina Flora Fabbri Bretin, mima Teresa Mancini Rossetti, ballerino Luigi Bretin, mimo Prospero Diani} e replica di "La vestale", tragedia lirica in 3 atti di Saverio Mercadante, libretto di Salvatore Cammarano (da Victor-Joseph-Étienne de Jouy), dirige Nicola De Giovanni, maestro concertatore Ferdinando Orlandi, maestro del coro Giuseppe Barbacini {soprani Laura Saini (Gran vestale) e Teresa De Giuli (Emilia), contralto Maddalena Croff Lagorio (Giunia), tenori Angelo Zuliani (Licinio Murena) e Giovanni Battista Montresor (Decio), baritono Raffaele Ferlotti (Publio), bassi Giuseppe Torri (Lucio Silano) e Raffaele Anconi (Metello Pio)}, scenografie di Giuseppe Boccaccio, Nicola Aquila, Giuseppe Giorgi e Giacomo Giacopelli
> 6 Febbraio 1842, Domenica
première nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "Raoul di Crequi", ballo serio di Giacomo Serafini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerina Flora Fabbri Bretin, mima Teresa Mancini Rossetti, ballerino Luigi Bretin, mimo Prospero Diani} e replica di "La vestale", tragedia lirica in 3 atti di Saverio Mercadante, libretto di Salvatore Cammarano (da Victor-Joseph-Étienne de Jouy), dirige Nicola De Giovanni, maestro concertatore Ferdinando Orlandi, maestro del coro Giuseppe Barbacini {soprani Laura Saini (Gran vestale) e Teresa De Giuli (Emilia), contralto Maddalena Croff Lagorio (Giunia), tenori Angelo Zuliani (Licinio Murena) e Giovanni Battista Montresor (Decio), baritono Raffaele Ferlotti (Publio), bassi Giuseppe Torri (Lucio Silano) e Raffaele Anconi (Metello Pio)}, scenografie di Giuseppe Boccaccio, Nicola Aquila, Giuseppe Giorgi e Giacomo Giacopelli
> 18 Maggio 1842, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Antonio Foscarini", tragedia lirica in 3 atti di Henri Cohen (Carlo Coen), libretto di Leopoldo Tarantini, dirige Giovanni Battista Polledro (1° violino), sostituto Giuseppe Ghebart, maestro al cembalo Luigi Fabbrica, maestro del coro Giulio Buzzi {soprano Sophie Johanna Loewe (Teresa) e Lucrezia Micciarelli (Clotilde), tenori Lorenzo Salvi (Antonio) e Luigi Racca (Badoero), baritono Raffaele Ferlotti (Contareno), bassi Faustino Lonati (Doge Francesco Foscarini) e Luigi Bottagisi (Loredano)} e première di "Oscar d'Alva", ballo grande storico-fantastico (azione mimica fantastica) in 5 atti di Luigi Astolfi, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Ester Ravina (Mora), Marietta Bellone (fanciullo) e Marietta Merlo (Delia), ballerini Guglielmo Bellone (Ango), Augusto Bellone (Oscar), Domenico Ronzani (Allano), Giorgio Deagostini (Glenalvon) e Gioachino Coppini (Adelmo)}, scenografie di Luigi Vacca e Giuseppe Bertoja
> 13 Agosto 1842, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Riccardi di Bergamo di "Lucrezia Borgia", dramma tragico (melodramma serio, 1° versione) in 1 prologo e 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: Lucrèce Borgia"), dirige Marco Bonesi (1° violino), maestro del coro Francesco Maria Zanchi, scenografia di Luca Gandaglia {soprani Erminia Frezzolini-Poggi (Lucrezia) e (principessa Negroni), contralto "en travesti" Carlotta Griffini (Maffio Orsini), tenori Lorenzo Salvi (Gennaro), (Oloferno) e Odoardo Dell'Oro (Jeppo Liverotto), baritoni Raffaele Ferlotti (Don Alfonso d'Este) e Adone Dell'Oro (Rustighello), bassi (Don Apostolo), Carlo Mazzoleni (Ascanio), (Astolfo) e Faustino Lonati (Gubetta)} e première di "I faziosi fiorentini" ("I faziosi di Firenze"), ballo di Ferdinando Rugali, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Vailati (1° violino) {ballerine Giuditta Bustini, Paolina Monti e Pirovano-Merante, ballerini Luigi Beretta, Alessandro Bustini, Louis Merante e Scribany}
> 6 Settembre 1842, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Riccardi di Bergamo di "Corrado d'Altamura", dramma lirico in 1 prologo e 2 atti di Federico Ricci, libretto di Giacomo Sacchèro, dirige Marco Bonesi (1° violino), maestro del coro Francesco Maria Zanchi, scenografia di Luca Gandaglia {soprani Erminia Frezzolini-Poggi (Delizia), Luigia Bongiovanni (Margarita) e Adelaide Annoni (Isabella), contralto Carlotta Griffini (Guiscarda Obonello), tenori Lorenzo Salvi (Roggero) e Odoardo Dell'Oro (marchese Albarosa), baritono Raffaele Ferlotti (Corrado), basso Faustino Lonati (Giffredo)} e replica di "I faziosi fiorentini" ("I faziosi di Firenze"), ballo di Ferdinando Rugali, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Vailati (1° violino) {ballerine Giuditta Bustini, Paolina Monti-Caresani e Pirovano-Merante, ballerini Luigi Beretta, Alessandro Bustini, Louis Merante e Scribany}
> 16 Novembre 1842, Mercoledì
ripresa nel Teatro alla Scala di Milano di "Gemma di Vergy", opera seria (tragedia lirica) in 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Giovanni Emanuele Bidera (da Alexandre Dumas "père": "Charles VII chez ses grands vassaux") {soprano (Gemma), mezzosoprano (Ida), tenore (Tamas), baritono Raffaele Ferlotti (conte Vergy), bassi (Guido) e (Rolando)}
> 26 Dicembre 1843, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Maria Tudor, regina d'Inghilterra", tragedia lirica in 3 atti di Giovanni Pacini, libretto di Leopoldo Tarantini (da Victor Hugo: "Marie Tudor") {soprani Antonietta Raineri Marini (Maria Tudor), Teresa Merli-Clerici (Clotilde Talbot) e Carlotta Orlandi-Benanti (paggio/Giovanna), sopranista Giovanni d'Ippolito (Raoul), tenore Nicola Ivanoff (Riccardo Fenimoore), baritono Antonio Superchi/Raffaele Ferlotti (Ernesto Malcolm), basso Antonio Benciolini (Gualtiero-Gilberto Churchill)}
> 6 Febbraio 1844, Martedì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Sofonisba", opera in 2 atti di Luigi Petrali, libretto di Marco Marcelliano Marcello {baritono Raffaele Ferlotti}
> 27 Febbraio 1844, Martedì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "L'ebrea", opera seria (dramma lirico) in 3 atti di Giovanni Pacini, libretto di Giacomo Sacchèro {soprano (debutto) Antonietta Montenegro (Rachele), contralto Marietta Alboni (Eudossia), tenore Nicola Ivanoff (Eleazaro), baritono Raffaele Ferlotti (Ruggero), basso Ignazio Marini (Cardinale de Brogni)}
> 23 Febbraio 1848, Mercoledì
prima rappresentazione nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "Lucrezia Borgia", melodramma serio (3° versione) in 1 prologo e 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: Lucrèce Borgia"), dirige Antonio Farelli, scenografia di Angelo Belloni, Gaetano Sandri, Giuseppe Politi, Giuseppe Morrone, Luigi Deloisio, Vincenzo Fico e Giuseppe Castagna {soprano Marianna Barbieri-Nini (Lucrezia), mezzosoprani Checcherini (principessa Negroni) e "en travesti" Adelaide Gualdi (Maffio Orsini), tenori Gaetano Fraschini (Gennaro), Manni (Oloferno Vitellozzo), (Rustighello) e (Jeppo Liverotto), bassi Raffaele Ferlotti (Don Alfonso d'Este), Marco Arati (Don Apostolo Gazella), (Ascanio Petrucci), (Astolfo) e (Gubetta Belverana)}
> 22 Marzo 1848, Mercoledì
prima rappresentazione nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "Nabucco" ("Nabucodonosor"), dramma lirico (1° versione) in 4 parti (1.Gerusalemme, 2.L'empia, 3.La profezia, 4.L'idolo rovesciato), 7 scene e 16 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Auguste Anicet-Bourgeois & Francis Cornue: "Nabuchodonosor" e dal balletto di Antonio Cortesi), dirige Antonio Farelli, scenografia di Angelo Belloni {soprani drammatico Rambur (Abigaille) e lirico Marianna Barbieri-Nini (Fenena), contralto Marietta Brambilla (Anna), tenori lirico Teofilo Rossi (Ismaele) e Manni (Abdallo), baritono eroico Raffaele Ferlotti (Nabucodonosor), bassi profondo Laudano (Zaccaria) e serio Gionfrida (Gran sacerdote)}

Vai alla pagina: 1 | 2 |


© Amadeusonline
Pubblicazione periodica telematica registrata presso
il Tribunale di Milano il 9/5/2005 con il n.352

Redazione: via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
Tel. 02.4816353 - Fax 02.4818968
Mail: news@amadeusonline.net
Direttore responsabile: Riccardo Santangelo

Proprietario ed editore: Paragon s.r.l.
via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
P.iva 06844250156 - Reg. Imp. Milano n. 221450/6030/50
Cap. Soc. 10.400 € i.v.
Provider: Infocom Group s.r.l.

Tutti i marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
© Tutto il materiale pubblicato su amadeusonline.net è di esclusiva proprietà della società Paragon s.r.l. ed è coperto da Copyright internazionale. Ne è consentito l'utilizzo a patto che se ne richieda l'autorizzazione e se ne citi la fonte. È severamente vietato per qualsiasi portale internet, o rivista cartacea, riprodurre qualsivoglia notizia e foto pubblicata da amadeusonline.net. I trasgressori saranno denunciati e ne risponderanno in base alle normative vigenti.

Le immagini presenti sul sito provengono da internet oppure dagli uffici stampa, e si ritengono di libero utilizzo. Se è stata pubblicata un'immagine protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattarci scrivendo a news@amadeusonline.net: l'immagine sarà rimossa oppure accompagnata dalla firma dell'autore.

Le Rubriche di AmadeusOnline:
Musica&Terapia

Contemporanea

Prima Fila

Calendario

I CD 5 STELLE DI AMADEUS

Premio Amadeus

Speaker's Corner

Galleria

I Nostri Sponsor: