Almanacco di Gherardo Casaglia Pagina 1 di 2

LA MUSICA GIORNO DOPO GIORNO

a cura di Gherardo Casaglia


Cerca un avvenimento

Giorno settimana
Giorno
Mese
Anno
Testo...

6 Febbraio 1638, Sabato

Première nel Teatro (Tron) San Cassiano di Venezia di "La maga fulminata", opera di Franceco Manelli, libretto di Benedetto Ferrari {basso Giovanni Battista Bisucci (Rosmondo)}


6 Febbraio 1677, Sabato

Viene battezzato a Thal (Eisenach) il compositore e maestro di cappella e coro Johann Ludwig Bach ("il 72° Bach")


6 Febbraio 1683, Sabato

Première nel Teatro (Tron) San Cassiano di Venezia di "L'Innocenza risorta overo L'Etio", dramma per musica in 3 atti di Pietro Andrea Ziani, libretto di Adriano (Alessandro) Morselli


6 Febbraio 1694, Sabato

Première nel Teatro del Palazzo Reale di Napoli di "Alfonso il sesto re di Castiglia", melodramma in 3 atti di Alessandro Scarlatti, libretto di Matteo Noris


6 Febbraio 1762, Sabato

Prima rappresentazione nel Théâtre de la Comédie-Italienne (Opéra-Comique, Hôtel de Bourgogne de rue Mauconseil) di Parigi di "Le peintre amoureux de son modèle", opera comica in vaudeville in 2 atti di Egidio Duni, libretto di Louis Anseaume {soprani (Jacinthe) e (Laurette), tenore (Zerbin), basso (Alberti), mimo (duègne)}


6 Febbraio 1773, Sabato

Première nel Royal Opera House, Covent Garden di Londra di "The Golden Pippin", pasticcio-burletta in 3 atti di Thomas Augustine Arne, Gian Francesco de Majo e John Abraham Fisher, libretto di Kane O'Hara (da Ovidio: "Metamorphosis") {soprani (Juno), (Pallas) e (Venus), tenore (Paris)}


6 Febbraio 1773, Sabato

Première nel Teatro della Torre Argentina (Teatro Argentina) di Roma di "Demofoonte", dramma per musica (opera seria) in 3 atti di Pasquale Anfossi, libretto di Pietro Metastasio {soprani (Dircea) e (Creusa), sopranisti (Cherinto), (Olinto) e (Timante), tenori (Demofoonte) e (Adrasto), basso (Matusio)}


6 Febbraio 1802, Sabato

Première nel Theater an der Wien di Vienna di "Tsching! Tsching! Tsching!", Singspiel in 3 atti di Jakob Haibel, libretto di Emanuel Schikaneder


6 Febbraio 1802, Sabato

Ripresa nel Théâtre Feydeau de la Comédie-Italienne (Opéra-Comique, Théâtre de Monsieur de la rue Feydeau) di Parigi di "Azémia ou Les sauvages" ("Azémia ou Le nouveau Robinson", "Azémia"), opera comica (commedia in musica "mêlée d'ariettes, 2° versione) in 3 atti di Nicolas-Marie Dalayrac, libretto di Auguste Étienne Xavier Poisson de Lachabeaussière [La Chabeaussière] (da William Shakespeare: "The Tempest" e da Daniel Defoe [De Foe]: "Robinson Crusoé")


6 Febbraio 1813, Sabato

Nasce a Kaufbeuren (Baviera) il compositore Franz Xaver Pentenrieder


6 Febbraio 1813, Sabato

Premières incompleta (successo) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Tancredi", melodramma eroico per musica (1° versione, con lieto fine) in 2 atti e 23 scene di Gioachino Rossini, libretto di Gaetano Rossi (da Voltaire: "Tancrède"), maestro del coro Giovanni Bertacchi, scenografia di Giuseppe Borsato e Francesco Bagnara {soprano Elisabetta Manfredini-Guarmani (Amenaide), mezzosoprani Teresa Marchesi (Isaura) e "en travesti" Carolina Sivelli (Roggiero), contralto "en travesti" Adelaide Malanotte-Montresor (Tancredi), tenore Pietro Todràn (Argirio), basso Luciano Bianchi (Orbazzano)} e di "Arsinoe e Telemaco", ballo eroico pantomimo in 5 atti di Wenzel Robert Gallemberg, soggetto, direzione e coreografia di Gaetano Gioja {ballerine Teresa Coralli (Arsinoe) e Maria Bocci (Penelope), ballerini Antonio Papini (Mentore-Minerva), Giovanni Galzerani (Ulisse), Jean Coralli (Telemaco) e Giuseppe Bocci (Evenore)}


6 Febbraio 1819, Sabato

Première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Clemenza d'Entragues", azione eroica per musica in 2 atti e 33 scene di Vittorio Trento, libretto di Felice Romani, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Giuseppe Borsato {soprani Joséphine Fodor-Mainvielle (Clemenza), Emilia Bonini (Adelia) e Giuseppina Chapuy (Elfrida), contralto "en travesti" Carolina Brizzi (Guido), tenori Pietro Bolognesi (Ermanno) e Giovanni Boccaccio (Mortimero), basso Paolo Ferrari (conte Chtre)} e replica di "Mirra ossia La vendetta di Venere", ballo mitologico in 6 atti di Salvatore Viganò, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerine Gaetana Vezzoli (Cecri), Antonia Pallerini (Mirra) e Vincenza Rosano (Bresia), ballerini Carlo Nichli (Ciniro), Giovanni Bianchi (Peréo), Fioravante Boresi, Giuseppe Griffanti e Raffaele Capuani (principi)}


6 Febbraio 1830, Sabato

Muore a Varsavia l'editore musicale Franciszek Klukowski


6 Febbraio 1830, Sabato

Un incendio distrugge a Londra le Argyll Rooms (800 posti)


6 Febbraio 1830, Sabato

Première nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "I pazzi per progetto", farsa per musica in 1 atto di Gaetano Donizetti, libretto di Domenico Gilardoni (da Giovanni Carlo Cosenza e da Eugène Scribe & Charles-Gaspard Delestre-Poirson: "Une visite à Bedlam"), dirige Nicola Festa, scenografia di Pasquale Canna, Nicola "Nicoletto" Pellandi e Leopoldo Galluzzi {soprano Luigia Boccabadati (Cristina), mezzosoprano Maria Carraro (Norina), baritono Giovanni Battista Campagnoli (Eustachio), bassi Luigi Lablache (Darlemont), Giuseppe Fioravanti (Blinval), Gennarino Luzio (Venanzio) e Gennaro Ambrosini (Frank)}


6 Febbraio 1830, Sabato

Prima rappresentazione nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "Il turco in Italia", dramma buffo per musica (opera buffa, 2° versione) in 2 atti e 16 numeri di Gioachino Rossini, libretto di Felice Romani (da Caterino Mazzolà e da Carlo Goldoni: "La bella verità"), dirige Ferdinando Melchiorri, maestro concertatore Ferdinando Simonis, maestro del coro Giovanni Alinovi {soprani Elisa Orlandi (Fiorilla) e Marietta Sacchi (Zaida), tenori Giovambattista Genero (Narciso), Francesco Antonio Biscottini (Prosdocimo/poeta) e Antonio Cristofani (Albazar), bassi Giovanni Cavaceppi (Selim) e buffo Giuseppe Corbetta (Geronio)} e première di "L'orfana di Ginevra", ballo serio di Giuseppe Villa, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerina Adelaide Mersy, mima Luigia Panziroli, ballerino Giovanni Rousset, mimo Domenico Ronzani}, scenografie di Pietro Piazza e Giuseppe Boccaccio


6 Febbraio 1830, Sabato

Prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Chiara di Rosemberg", ballo eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Chiara), Amalia Lumelli (Giulio), Giulia Romagnani (Marcella) e Giuseppa Cortesi (Eufemia), ballerini Carlo Nichli (conte Rosemberg), Nicola Molinari (Montalbano), Antonio Cortesi (Valmore), Girolamo Pallerini (Eugenio), Filippo Termanini (Pittmann) e Antonio Gullia (Frikmann)} e replica di "Costantino in Arles", dramma per musica in 3 atti e 30 scene di Giuseppe Persiani, libretto di Paolo Pola, dirige Pietro Tonassi, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Angelo Favretto {soprani Giuditta Grisi (Ildegonda), Maria Rosalbina Carradori-Allan (Fausta) e "en travesti" Albina Lorenzani (Ascarico), tenore Lorenzo Bonfigli (Costantino), bassi Rainieri Pocchini Cavalieri (Probo), Giulio Pellegrini (Massimiano) e Gaetano Antoldi (Sergio)}


6 Febbraio 1836, Sabato

Première nel Teatro (Accademia) dei Ravvivati di Pisa di "Ildegonda" ("Ildegonde"), opera in 3 atti di Davide Bini, libretto di Giuseppe Sapio (da Tommaso Grossi) {soprani Rita Gabussi De Bassini (Ildegonda) e (Clotilde), tenori (Rizzardo) e (Ernesto), bassi (Ildebrando) e (Roggiero)}


6 Febbraio 1841, Sabato

Première nel Nuovo Ducale Teatro di Parma di "Fernando re delle Asturie", ballo serio spettacoloso di Giacomo Piglia, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerine Carolina Rousset, Teresa Caracciolo (Eleonora) e Anna Giambelli (Zaniba), ballerini Giovanni Rousset, Giacomo Rossi (Fernando), Costantino Belloni (Omar) e Giuseppe Perera (Vimorano)} e replica di "Belisario", tragedia lirica (opera seria) in 3 atti (parti) di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Jean-François Marmontel: "Bélisaire", da Eduard von Schenk: "Belisarius" e da Franz Ignaz Holbein von Holbeiusberg: "Belisar", adattato da Luigi Marchionni), dirige Nicola De Giovanni, maestro concertatore Ferdinando Orlandi, maestro del coro Giuseppe Barbacini {soprani Ottavia Malvani (Antonina), "en travesti" Elena Dai Fiori (Ottario) e (Eudora), mezzosoprano Annetta Casiglieri (Irene), tenori Antonio De Val (Alamiro) e Francesco Dai Fiori (Eutropio), baritono Domenico Cosselli (Belisario), bassi Luigi Alessandrini (Giustiniano) e (Eusebio)}, scenografie di Nicola Aquila e Giacomo Giacopelli


6 Febbraio 1847, Sabato

Prima rappresentazione nel Teatro Grande di Trieste di "Leonora", melodramma semiserio in 4 atti di Saverio Mercadante, libretto di Marco D'Arienzo (da Gottfried August Bürger: "Leonore"), dirige il compositore {soprani (Leonora) e (Geltrude), tenori (Oscar Muller) e (Guglielmo), baritono (barone Lutzow), bassi (Giorgio Burger) e (Strelitz)}


6 Febbraio 1858, Sabato

Ripresa nel Teatro Regio di Torino di "Macbeth", melodramma (1° versione) in 4 parti (atti), 8 quadri, 22 numeri e 40 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave, aggiunte di Andrea Maffei (da William Shakespeare, traduzione di Carlo Rusconi), dirige Giuseppe Bregozzo (1° violino), violino di spalla Pietro Bertuzzi, maestro del coro Luigi Rossi {soprano lirico-drammatico Carolina Alaimo (Lady Macbeth), mezzosoprano Luigia Tamburini (dama), tenori eroico Bernardo Massimiliani (Macduff) e lirico Fiorentino Viotti (Malcolm), baritono eroico Ruggero Pizzigati (Macbeth), bassi serio Nicola Benedetti (Banquo), Francesco Giorgi (medico), Carlo Borgomanero (domestico) e Giuseppe Fraire (sicario/araldo), mimi (Duncano e Fleanzio)} e prima rappresentazione di "Paquerette", ballo mimico in 2 atti e 5 quadri, 22 numeri di François Benoist e Arthur Saint-Léon, soggetto di Théophile Gautier, coreografia di Arthur Saint-Léon {ballerine Caterina Beretta-Viena (Paquerette) e Domenica Perotti (Caterina), ballerini Antonio Travi (Martino), Teodoro Charansonney (Francesco), Guglielmo Belloni (Tuilfort), Luigi Lorea (Giobbe) e Angelo Cuccoli (Bridoux)}, scenografie di Augusto Ferri


6 Febbraio 1858, Sabato

Ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia del 1° atto di "Macbeth", melodramma (1° versione) in 4 parti (atti), 8 quadri, 22 numeri e 40 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave, aggiunte di Andrea Maffei (da William Shakespeare, traduzione di Carlo Rusconi) {soprano lirico-drammatico Luigia Bendazzi-Secchi (Lady Macbeth), tenori eroico Carlo Salvatore Poggiali (Macduff) e lirico Placido Meneguzzi (Malcolm), baritono eroico Gaetano Ferri (Macbeth), basso serio Giovanni Battista Cornago (Banquo), mimi (Duncano e Fleanzio)}; del 1° atto di "L'ultimo Abencerragio", dramma lirico in 3 atti e 16 scene di Francesco Tessarin, libretto di Giovanni Peruzzini {soprani Luigia Bendazzi-Secchi (Bianca) e Carolina Zambelli (Romilda), tenori Emilio Pancani (Selim) e Carlo Salvatore Poggiali (Assano), baritono Gaetano Ferri (Don Carlo), basso Giovanni Battista Cornago (Arturo Lautrec)}; del 1° atto di "Nabucco" ("Nabucodonosor"), dramma lirico (2° versione) in 4 parti (1.Gerusalemme, 2.L'empia, 3.La profezia, 4.L'idolo rovesciato), 7 scene e 16 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Auguste Anicet-Bourgeois & Francis Cornue: "Nabuchodonosor" e dal balletto di Antonio Cortesi) {soprani drammatico Luigia Bendazzi-Secchi (Abigaille) e lirico Amalia Zecchini Dabalà (Fenena) e Carolina Zambelli (Anna), tenori lirico Luigi Mariotti (Ismaele), Felice Peranzoni (Gran sacerdote) e Carlo Salvatore Poggiali (Abdallo), baritono eroico Gaetano Ferri (Nabucodonosor), basso profondo Giovanni Battista Cornago (Zaccaria)}, dirige Carlo Ercole Bosoni, maestro del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Balestra, regia di Francesco Maria Piave, scenografia di Giuseppe Bertoja e di "Ileria", ballo di mezzo carattere in 5 parti di Emanuele Viotti, soggetto e coreografia del compositore, dirige Alessandro Ghislanzoni (1° violino) {ballerine Maria Giuliani (Cardea), Adele Plunkett (Ileria), Barberina Tirelli (Bianca) e Giuseppina Paglieri (Ricciardo), ballerini Francesco Baratti (Scandir), Giuseppe Brunello (Curban), Pietro Martinelli (Giurido), Carlo Fossaluzza (Don Robertos), Domenico Sipelli (Almaida), Luigi Vittonati (Don Anselmo) e Virgilio Calori (passo a due)}


6 Febbraio 1864, Sabato

Nasce a Stoccolma il soprano Anna Maria Klemming


6 Febbraio 1864, Sabato

Ripresa nel Teatro Regio di Parma di "La sonnambula", melodramma serio/semiserio in 2 atti, 4 quadri e 17 numeri scenici di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Eugène Scribe & Jean-Pierre Aumer: "La somnambule ou L'arrivée d'un nouveau seigneur" e da Eugène Scribe & Germain Delavigne: "La somnanbule"), dirige Giulio Cesare Ferrarini, maestro concertatore Giovanni Rossi, maestro del coro Giuseppe Griffini {soprano coloratura Faustina Claudina Lanzi (Amina), mezzosoprani Giuseppina Suliman (Teresa) e Lucia Viale (Lisa), tenori Giuseppe Pasi (Elvino) e Italo Campanini (notaio), bassi Giorgio Atry (conte Rodolfo) e Filippo Bertolini (Alessio)} e replica di "La casa da vendere", ballo giocoso di Antonio Coppini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerine Emilia Laurati, Francesca Mazza, Celestina Murchi (donna Marta) e Vittorina Legran (Carilla), ballerini Giuseppe Moreschi (Favo), Cesare Coppini (Virginio) e Antonio Coppini (Don Carpoforo)}, scenografie di Girolamo Magnani


6 Febbraio 1869, Sabato

Nasce a Straubing (Ratisbona/Regensburg, Baviera) il cantante, arrangiatore e etnomusicologo Robert Kothe


6 Febbraio 1869, Sabato

Muore a Lipsia il violinista Raimund Dreyschock


6 Febbraio 1869, Sabato

Première nella Salle Choiseul del Théâtre des Bouffes-Parisiens d'Hiver di Parigi di "Le canard à trois becs", opera buffa (leggera) in 3 atti di Émile Jonas, libretto di Jules Moinaux, dirige Georges Jacobi, regia di Jules Noriac e Charles Comte {soprano Lovato (Vertu), bassi buffo Ange Édouard Hermil "Milher" e buffo Marcel}


6 Febbraio 1869, Sabato

Prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Trieste di "Cicco e Cola", opera buffa in 4 atti di Alfonso Buonomo, libretto di Almerindo Spadetta


6 Febbraio 1875, Sabato

Nasce a Birmingham il tenore Walter Hyde


6 Febbraio 1875, Sabato

Premières nel Théâtre Scribe (ex-Athénée, 17, rue Scribe) di Parigi di "La belle Lina", opera comica (operetta buffa) in 3 atti di Charles Hubans, libretto di Paul Avenel e Paul Mahalin {soprano Sichel (Lina), mezzosoprano Caroline Girard, tenore Noël Martin} e di "Un accroc dans l'dos", operetta in 1 atto di Paul Avenel, libretto del compositore, regie di Noël Martin


6 Febbraio 1886, Sabato

Prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Trieste di "La valle d'Andorra" ("Le val d'Andorre"), opera comica (dramma lirico) in 3 atti di Jacques-François Fromental Halévy, libretto di Jules-Henri Vernoy de Saint-Georges {soprani (Rose de Mai) e (Georgette), mezzosoprano (Thérésa), tenori (Stéphan), (Endormi) e (Saturnin), baritono (Lejoyeux), bassi (Jacques), (juge) e (Jacques Sincère)}


6 Febbraio 1886, Sabato

Ripresa nel Teatro Regio di Torino di "La sonnambula", melodramma serio/semiserio in 2 atti, 4 quadri e 17 numeri scenici di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Eugène Scribe & Jean-Pierre Aumer: "La somnambule ou L'arrivée d'un nouveau seigneur" e da Eugène Scribe & Germain Delavigne: "La somnanbule"), dirige Giovanni Bolzoni, maestro del coro Carlo Canavasso, scenografia di Ugo Gheduzzi {soprano coloratura Bianca Donadio (Amina), mezzosoprani Fidalma Savi (Teresa) e Emilia Grassi (Lisa), tenori Giuseppe Frapolli (Elvino) e (notaio), bassi Faustino Ratti (conte Rodolfo) e (Alessio)} e replica di "Ellinor ossia Vedi Napoli e poi mori", gran ballo fantastico in 6 quadri di Peter Ludwig Hertel, soggetto e coreografia di Paolo Taglioni, revisione di José Mendez {ballerine Adele Zallio (Lady Ellinor) e Adelina Calleri (Rosa), ballerini Giovanni Gado (Van Beaker), Giuseppe Ferrero (marchese Montefiore), Andrea Murazzano (Alberto), Lorenzo Ferrero (Casini), Felice Burzio (capitano) e Federico Volpini (capo macinatore)}


6 Febbraio 1892, Sabato

Première nella Salle Beauveau du Grand Théâtre di Marsiglia di "Le musée Petruschini", operetta in 1 atto di Monsigu, libretto di Rébouillon


6 Febbraio 1892, Sabato

Première nel Prince of Wales Theatre di Londra di "Blue-eyed Susan", commedia musicale (opera comica, musical) in 2 atti numeri di Frank Osmond Carr, libretto di Henry Pettitt, liriche di George R. Sims


6 Febbraio 1892, Sabato

Première nel Teatro Eslava di Madrid di "El paso de Judas", sainete lirico in 1 atto di Joaquín "Quinito" Valverde Sanjuán, libretto di Enrique Sánchez Señá, dirige il compositore


6 Febbraio 1892, Sabato

Il compositore Gustav Mahler termina a Amburgo la partitura di "Wer hat dies Liedlein erdacht?" in fa maggiore (1° versione) per soprano e pianoforte (n.4 dal I quaderno dei 12 "Lieder aus Des Knaben Wunderhorn" e n.4 dei 15 "Gesänge aus Des Knaben Wunderhorn"/"Humoresken"), testo di Clemens Maria Brentano e Ludwig Achim von Arnim


6 Febbraio 1897, Sabato

Muore a Amburgo il violoncellista Karl Romberg


6 Febbraio 1897, Sabato

Première nel Grand Théâtre di Lione di "L'hôte", pièce lirica (storia mimata) in 3 atti di Edmond Missa, libretto di Michel-Antoine Carré "fils" e Paul Hugounet {soprani Frandaz e Boursier, tenore Moisson, baritoni Gabriel Soulacroix e Bonijoly, bassi Georges Bourgeois e Boursier}


6 Febbraio 1897, Sabato

Première nel Teatro Eslava di Madrid di "Maniobras militares", zarzuela comica in 1 atto di Ángel Rubio Laínez e Ramón Estellés Adrián, libretto di F.Urrecha


6 Febbraio 1897, Sabato

Ripresa nella Salle Garnier del Théâtre du Casino (Opéra) di Montecarlo di "Lucia di Lammermoor", melodramma tragico in 3 atti (parte 1° "La partenza": 1 atto, parte 2° "Il contratto nuziale": 2 atti) e 7 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Walter Scott: "The Bride of Lammermoor", da Giuseppe Balocchi "Le nozze di Lammermoor", da Callisto Bassi & da Pietro Beltrame: "La fidanzata di Lammermoor" e da Victor-Henry-Joseph-Brahain Ducange), dirige Léon Jehin, regia di Raoul Gunsbourg {soprano drammatico coloratura Adelina Patti (Lucia), mezzosoprano Maria Giudici Caruson (Alisa), tenori lirico-eroico Greil (Arturo Buklaw), lirico Nicola Apostulescu (Edgardo) e lirico Schaub (Normanno), baritono lirico Queyla (Enrico Ashton), basso serio Armand (Raimondo)}


6 Febbraio 1909, Sabato

Serata d'addio in concerto operistico del soprano Marcella Sembrich nel Metropolitan Opera House di New York


6 Febbraio 1909, Sabato

Première nel Coliseo de la Flor di Madrid di "El fondo de la mina", melodramma in 1 atto di Manuel Ribas Duval, libretto di J.Quilis Pastor


6 Febbraio 1909, Sabato

Prime esecuzioni assolute (per le nozze di Nadja Rimskaja-Korsakova col compositore Maksimiljan Osejevich Shtejnberg e per i Concerti Siloti) nella Bol'shoj Sal Konservatorii (Sala Grande del Conservatorio) di San Pietroburgo di "Scherzo fantastique" op.3 e di "Feu d'artifice" op.4, fantasie per orchestra di Igor Stravinsky, dirige Aleksandr Ilich Siloti


6 Febbraio 1915, Sabato

Première contemporanea nel Teatro Politeama Chiarella di Torino e nel Teatro Drammatico Nazionale di Roma di "La candidata", operetta in 3 atti di Ruggero Leoncavallo, libretto di Giovacchino Forzano


6 Febbraio 1915, Sabato

Première nel Teatro Payret dell'Avana di "Manicomio político", rivista musicale in 1 atto di Gonzalo Roig Lobo, libretto di Benjamín Sánchez Maldonado, dirige il compositore


6 Febbraio 1915, Sabato

Ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "L'elisir d'amore", melodramma giocoso (1° versione) in 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Silvio Malaperta: "Il filtro" e da Eugène Scribe: "Le philtre"), dirige Rodolfo Ferrari, sostituto Eugenio Supino, maestro del coro Achille Consoli, regia di Olindo Valenti {soprani lirico coloratura Ida Cattorini (Adina) e soubrette Ebe Ugolini (Giannetta), tenore lirico Alessandro Bonci (Nemorino), baritono lirico-buffo Ernesto Badini (Belcore), basso buffo Antonio Pini-Corsi (Dulcamara)}


6 Febbraio 1915, Sabato

Ripresa nel Teatro Costanzi di Roma di "Tosca", melodramma in 3 atti (1.La chiesa di Sant'Andrea della Valle, 2.Palazzo Farnese, 3.La piattaforma di Castel Sant'Angelo) di Giacomo Puccini, libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa (da Victorien Sardou), dirige Edoardo Vitale, maestro del coro Pietro Nepoti, regia e coreografia di Romeo Francioli, scenografia di Pietro Stroppa {soprano drammatico Ernestina Poli-Randaccio (Tosca), tenori lirico Hipólito Lázaro (Mario Cavaradossi) e buffo Ettore Trucchi Dorini (Spoletta), baritono Riccardo Stracciari (Scarpia), bassi Berardo Berardi (Cesare Angelotti), buffo Giuseppe Gironi (Sciarrone/carceriere) e Angelo Felici (sagrestano)}


6 Febbraio 1926, Sabato

Nasce a Bangkok il batterista jazz William Schlöpffe


6 Febbraio 1926, Sabato

Nasce a New York il trombettista jazz Bernard "Bernie" Glow


6 Febbraio 1926, Sabato

Nasce a Kolín (Boemia) il violoncellista Victor Moucka (del "Vlach Quartet")