In Edicola:



Scarica il brano bonus

Amadeus su ezpress


I Nostri Partner:














Cerca un avvenimento:
Data: , Testo:
Stringa   Parola Intera   Parte di parola

Almanacco di Gherardo Casaglia

Occorrenze trovate: 39

<Precedente Pagina 1 di 2 Successiva>

> 10 Marzo 1673, Venerdì
muore a Roma l'editore musicale Antonio Poggioli
> 27 Dicembre 1827, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Il falegname di Livonia", dramma giocoso (melodramma, 2° versione) in 2 atti di Giovanni Pacini, libretto di Felice Romani (da Alexandre-Vincent Pineux-Duval: "Le menusier de Livonie ou Les illustres voyageurs"), dirige Ignazio Parisini (1° violino), maestro del coro Luigi Centroni, maestro concertatore Giovanni Tadolini, scenografia di Domenico Ferri {soprani Rosina Lugani (Catterina) e Luigia Crociati (Sofia), mezzosoprano Teresa Tonelli (madama Fritz), tenori Antonio Poggi (Pietro il Grande) e Domenico Bartoli (Birman), bassi Antonio Colla (Carlo) e Francesco Lombardi (magistrato)} e première di "La vedova in seconde nozze", ballo di mezzo caratteredi Giovanni Franchini, soggetto e coreografia del compositore
> 12 Gennaio 1828, Sabato
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Clotilde" ("La foresta di Hermanstadt"), melodramma semiserio in 2 atti di Carlo Coccia, libretto di Gaetano Rossi (da Andrea Leone Tottola e da Louis-Charles Caigniez: "La forêt d'Hermanstadt ou La fausse épouse"), dirige Ignazio Parisini (1° violino), maestro del coro Luigi Centroni, maestro concertatore Giovanni Tadolini, scenografia di Domenico Ferri {soprani Rosina Lugani (Clotilde) e Luigia Crociati (Isabella), mezzosoprano Teresa Tonelli (Agata), tenori Antonio Poggi (Emerico) e Domenico Bartoli (ufficiale), bassi Antonio Colla (Sivaldo), Francesco Lombardi (Jacopone) e Giovanni Battista Cipriani (Tartuffo)}
> 31 Gennaio 1828, Giovedì
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "L'italiana in Algeri", melodramma buffo (dramma giocoso per musica, 2° versione) in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Angelo Anelli, revisione del compositore e Gaetano Rossi, dirige Ignazio Parisini (1° violino), maestro del coro Luigi Centroni, maestro concertatore Giovanni Tadolini, scenografia di Domenico Ferri {soprano Rosina Lugani (Elvira) e Luigia Crociati (Isabella), mezzosoprano Teresa Tonelli (Zulma), tenore Antonio Poggi (Lindoro), bassi Antonio Colla (Haly), Francesco Lombardi (Mustafà) e buffo Giovanni Battista Cipriani (Taddeo)} e première di "La fata pellegrina", ballo di Giovanni Franchini, soggetto e coreografia del compositore
> 26 Dicembre 1829, Sabato
ripresa nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di "La Cenerentola ossia La bontà in trionfo", melodramma giocoso (2° versione) in 2 atti, 4 quadri e 13 numeri di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti (da Charles-Guillaume Étienne: "Cendrillon", da Francesco Fiorini: "Agatina" e da Charles Perrault: "Cendrillon ou La petite pantoufle de verre") {soprani Carlotta Marini (Clorinda) e lirico-coloratura Marietta Merli (Cenerentola), mezzosoprano Teresa Verducci (Tisbe), tenore Antonio Poggi (Ramiro), bassi lirico Giuseppe Marini (Dandini), serio Angelo Durnti (Alidoro) e buffo Timoleone Narducci (Don Magnifico)}
> 13 Maggio 1832, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "La straniera", melodramma serio in 2 atti di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Charles Victor Prévost d'Arlincourt: "L'etrangère"), dirige Francesco Schiassi (1° violino), maestro del coro Bernardo Sabattini, maestro concertatore Tomaso Marchesi, scenografia di Pietro Zanolini {soprano Carolina Ungher-Sabatier (Alaide/Agnese), mezzosoprano Artemisia Tarello (Isoletta), tenori Antonio Poggi (Arturo) e Pietro Giacomoni (Osburgo), baritono Giorgio Ronconi (Leopoldo Valdeburgo), bassi Francesco Grandi (Montolino) e Baldassarre Bazzani (priore)}
> 29 Maggio 1832, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "I normanni a Parigi", tragedia lirica in 4 atti di Saverio Mercadante, libretto di Felice Romani, dirige Francesco Schiassi (1° violino), maestro del coro Bernardo Sabattini, maestro concertatore Tomaso Marchesi, scenografia di Pietro Zanolini {soprano Carolina Ungher-Sabatier (Berta), contralto "en travesti" Carolina Carobbi (Osvino), tenori Antonio Poggi (Odone) e Pietro Giacomoni (Ebbone), bassi Giorgio Ronconi (Ordamante) e Baldassarre Bazzani (Tebaldo)}
> 9 Settembre 1833, Lunedì
première (successo) nel Teatro Valle di Roma di "Torquato Tasso", melodramma serio in 3 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Jacopo Ferretti (da Giovanni Rosini, da Carlo Goldoni, da Wolfgang Goethe e da George Gordon Byron: "The Lament of Tasso") {soprano Adelina Spech-Salvi (Eleonora d'Este), mezzosoprano Angiolina Carocci (Eleonora di Scandiano), tenori Antonio Poggi (Roberto) e Luigi Garofalo (Ambrogio), baritono Giorgio Ronconi (Torquato Tasso), bassi Ferdinando Lauretti (Don Gherardo) e Antonio Rinaldi (Alfonso II)}
> 16 Agosto 1834, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "La casa disabitata ovvero Don Eustachio di Campagna" ("La casa disabitata ossia I falsi monetari"), melodramma giocoso in 2 atti di Lauro Rossi, libretto di Jacopo Ferretti {soprano, mezzosoprano, tenore Antonio Poggi}
> 1 Ottobre 1834, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "La sonnambula", melodramma serio/semiserio in 2 atti, 4 quadri e 17 numeri scenici di Vincenzo di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Eugène Scribe & Jean-Pierre Aumer: "La somnambule ou L'arrivée d'un nouveau seigneur" e da Eugène Scribe & Germain Delavigne: "La somnanbule"), dirige Eugenio Cavallini (1°violino) {soprano Giuseppina Ruiz (Lisa), mezzosoprani coloratura Maria Malibran (Amina) e Felicita De Bayllou Hilaret (Teresa), tenori Antonio Poggi (Elvino) e (notaio), bassi Giovanni Orazio Cartagenova (conte Rodolfo) e Domenico Spiaggi (Alessio)}
> 15 Agosto 1835, Sabato
ripresa nel Teatro alla Scala di Milano di "Chiara di Montalbano" ("Chiara di Rosemberg", "Chiara di Montalbano in Francia"), melodramma semiserio in 2 atti di Luigi Ricci, libretto di Gaetano Rossi (da Stéphanie-Félicité de Genlis: "Le siège de La Rochelle", da Luigi Marchionni: "Chiara di Rosemberg calunniata" e "Chiara di Rosemberg riconosciuta innocente") {soprani Sofia Dall'Oca-Schoberlechner (Chiara), Anna Capovilla (Eufemia) e Luigia Branzanti (Marcella), tenori Paolo Cittadini (marchese Valmor) e Antonio Poggi, bassi Giovanni Battista Placci (conte Rosemberg), Giuseppe Frezzolini, Giuseppe Marini (Montalbano) e Filippo Spada (Michelotto), Celestino Salvatori}
> 27 Settembre 1835, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "L'elisir d'amore", melodramma giocoso (1° versione) in 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Silvio Malaperta: "Il filtro" e da Eugène Scribe: "Le philtre"), dirige Eugenio Cavallini (1° violino) {soprano lirico coloratura Maria Malibran (Adina), mezzosoprano soubrette Teresa Ruggeri (Giannetta), tenore lirico Antonio Poggi (Nemorino), baritono lirico-buffo Celestino Salvatori (Belcore), basso buffo Giuseppe Frezzolini (Dulcamara)}
> 26 Dicembre 1835, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "I puritani", melodramma serio (1° versione) in 3 parti, 18 scene e 12 numeri di Vincenzo Bellini, libretto del conte Carlo Pepoli (da Walter Scott: "Old Mortality" e da Jacques-Arsène-François-Polycarpe d'Ancelot & Joseph-Xavier-Boniface de Saintine: "Têtes rondes et Cavaliers"), dirige Eugenio Cavallini (1°violino), scenografia di Baldassarre Cavallotti e D.Menozzi {soprani drammatico Felicita De Bayllou Hilaret (Enrichetta di Villa Forte-Henriette de France) e lirico-drammatico coloratura Sofia Dall'Oca-Schoberlechner (Elvira Valton), tenori eroico Antonio Poggi (Lord Arturo Talbo-Arthur Talbot) e (Sir Bruno Robertson), baritono eroico Carlo Marcolini (Sir Riccardo-Richard Forth), bassi serio Bartolomeo Mignani (Gualtiero) e Ignazio Marini (Sir Giorgio-George Valton)}
> 26 Dicembre 1836, Lunedì
prime rappresentazioni nel Teatro Apollo di Venezia di "Lucia di Lammermoor", melodramma tragico in 3 atti e 20 scene (parte 1° "La partenza": 1 atto, parte 2° "Il contratto nuziale": 2 atti) e 7 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Walter Scott: "The Bride of Lammermoor", da Giuseppe Balocchi "Le nozze di Lammermoor", da Callisto Bassi & da Pietro Beltrame: "La fidanzata di Lammermoor" e da Victor-Henry-Joseph-Brahain Ducange), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani drammatico coloratura Fanny Tacchinardi Persiani/Giuseppina Lega (Lucia) e Marietta Bramati (Alisa), tenori lirico-eroico Alessandro Giacchini (Arturo Buklaw) e lirico Antonio Poggi/Achille Ballestracci (Edgardo), baritono lirico Celestino Salvatori/Antonio Superchi (Enrico Ashton), bassi serio Alessandro Cecconi (Raimondo) e lirico Alessandro Meloni (Normanno)} e di "Il conte Pini", ballo tragico in 5 atti di Paolo Samengo, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Vittoria Paris (duchessa Fanelli), Amalia Brugnoli Samengo (Giulietta), Fosca Tinti (principessa Caprani), Emilia Castelli (Amalia), Clarice Gamba, Marietta Pecci e Ginevra Boschi Viganò (passo a tre), ballerini Antonio Coppini (duca Brasile), Francesco Rosati (conte Pini), Domenico Segarelli (Almerico), Tommaso Ferrante (passo a due)}
> 21 Gennaio 1837, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Apollo di Venezia di "Ines de Castro", tragedia lirica (1° versione) in 3 atti e 29 scene di Giuseppe Persiani, libretto di Salvatore Cammarano (da Emanuele Bidera), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Fanny Tacchinardi-Persiani (Ines) e Marietta Bramati (Elvira), contralto Rosina Mazzarelli (Bianca), tenori Antonio Poggi (Don Pedro) e Alessandro Giacchini (Gonzales), bassi Celestino Salvatori (Alfonso IV) e Alessandro Meloni (Rodrigo)} e replica di "Il conte Pini", ballo tragico in 5 atti di Paolo Samengo, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Vittoria Paris (duchessa Fanelli), Amalia Brugnoli Samengo (Giulietta), Fosca Tinti (principessa Caprani), Emilia Castelli (Amalia), Clarice Gamba, Marietta Pecci e Ginevra Boschi Viganò (passo a tre), ballerini Antonio Coppini (duca Brasile), Francesco Rosati (conte Pini), Domenico Segarelli (Almerico), Tommaso Ferrante (passo a due)}
> 24 Gennaio 1837, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Apollo di Venezia di "Le nozze di Figaro", ballo di mezzo carattere in 3 atti di Pietro Romani, soggetto e coreografia di Salvatore Taglioni, dirige Girolamo Capitanio (1° violino), regia e scenografia di Antonio Coppini {ballerine Raffaela Cecchetti (contessa), Emilia Castelli (Cherubino), Amalia Brugnoli Samengo (Susanna), Marietta Pecci (Barberina), Carolina Coppini e Clarice Gamba (passo a tre), ballerini Domenico Segarelli (Almaviva), Francesco Rosati (Figaro), Francesco Ramaccini (Antonio) e Tommaso Ferrante (passo a due)} e replica di "Ines de Castro", tragedia lirica (1° versione) in 3 atti e 29 scene di Giuseppe Persiani, libretto di Salvatore Cammarano (da Emanuele Bidera), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Fanny Tacchinardi-Persiani (Ines) e Marietta Bramati (Elvira), contralto Rosina Mazzarelli (Bianca), tenori Antonio Poggi (Don Pedro) e Alessandro Giacchini (Gonzales), bassi Alessandro Cecconi (Alfonso IV) e Alessandro Meloni (Rodrigo)}
> 2 Febbraio 1837, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Apollo di Venezia di "La sonnambula", melodramma serio/semiserio in 2 atti, 4 quadri e 17 numeri scenici di Vincenzo di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Eugène Scribe & Jean-Pierre Aumer: "La somnambule ou L'arrivée d'un nouveau seigneur" e da Eugène Scribe & Germain Delavigne: "La somnanbule"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Giuseppina Lega (Lisa), coloratura Fanny Tacchinardi Persiani (Amina) e Marietta Bramati (Teresa), tenori Antonio Poggi (Elvino) e Achille Ballestracci (notaio), bassi Antonio Superchi (conte Rodolfo) e Alessandro Meloni (Alessio)} e replica di "Il conte Pini", ballo tragico in 5 atti di Paolo Samengo, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Vittoria Paris (duchessa Fanelli), Amalia Brugnoli Samengo (Giulietta), Fosca Tinti (principessa Caprani), Emilia Castelli (Amalia), Clarice Gamba, Marietta Pecci e Ginevra Boschi Viganò (passo a tre), ballerini Antonio Coppini (duca Brasile), Francesco Rosati (conte Pini), Domenico Segarelli (Almerico), Tommaso Ferrante (passo a due)}
> 18 Febbraio 1837, Sabato
première (insuccesso) nel Teatro Apollo di Venezia di "Pia de' Tolomei", tragedia lirica (opera seria, 1° versione) in 2 parti e 29 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Bartolomeo Sestini, da Giacinto Bianco e da Carlo Marenco), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Fanny Tacchinardi Persiani (Pia) e Marietta Bramati (Bice), contralto "en travesti" Rosina Mazzarelli (Rodrigo), tenori Antonio Poggi (Ghino) e Alessandro Giacchini (Ubaldo), baritono Giorgio Ronconi (Nello), bassi Alessandro Meloni (Piero) e Alessandro Cecconi (Lamberto)} e replica di "Le nozze di Figaro", ballo di mezzo carattere in 3 atti di Pietro Romani, soggetto e coreografia di Salvatore Taglioni, dirige Girolamo Capitanio (1° violino), regia e scenografia di Antonio Coppini {ballerine Raffaela Cecchetti (contessa), Emilia Castelli (Cherubino), Amalia Brugnoli Samengo (Susanna), Marietta Pecci (Barberina), Carolina Coppini e Clarice Gamba (passo a tre), ballerini Domenico Segarelli (Almaviva), Francesco Rosati (Figaro), Francesco Ramaccini (Antonio) e Tommaso Ferrante (passo a due)}
> 25 Febbraio 1837, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Apollo di Venezia di "Gusmano d'Almeida ossia Il rinnegato portoghese", ballo mimico-drammatico in 5 atti di Antonio Monticini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Marietta Monticini (Zulmira), Emilia Castelli (Isabella), Marietta Rizzo (mufti), Vittoria Paris (Aly), Clarice Gamba, Marietta Pecci, Amalia Brugnoli Samengo e Ginevra Boschi Viganò (passo a tre), ballerini Francesco Baratti (Muley Ismael), Antonio Coppini (Gusmano), Giacinto Piazza (Don Emanuele), Domenico Segarelli (Zeidar), Francesco Bertini (Agabet), Odoardo Viganò (Don Ferrante), Francesco Ramaccini (Orosmane) e Tommaso Ferrante (passo a due)} e replica di "Pia de' Tolomei", tragedia lirica (opera seria, 1° versione) in 2 parti e 29 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Bartolomeo Sestini, da Giacinto Bianco e da Carlo Marenco), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Fanny Tacchinardi Persiani (Pia) e Marietta Bramati (Bice), contralto "en travesti" Rosina Mazzarelli (Rodrigo), tenori Antonio Poggi (Ghino) e Alessandro Giacchini (Ubaldo), baritono Giorgio Ronconi (Nello), bassi Alessandro Meloni (Piero) e Alessandro Cecconi (Lamberto)}
> 4 Marzo 1837, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Apollo di Venezia di "Divertissement", dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Amalia Brugnoli Samengo, Ginevra Boschi Viganò e Marietta Pecci, ballerini Francesco Rosati, Tommaso Ferrante, Antonio Coppini e Rizzo} e repliche di "Gusmano d'Almeida ossia Il rinnegato portoghese", ballo mimico-drammatico in 5 atti di Antonio Monticini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Marietta Monticini (Zulmira), Emilia Castelli (Isabella), Marietta Rizzo (mufti), Vittoria Paris (Aly), Clarice Gamba, Marietta Pecci, Amalia Brugnoli Samengo e Ginevra Boschi Viganò (passo a tre), ballerini Francesco Baratti (Muley Ismael), Antonio Coppini (Gusmano), Giacinto Piazza (Don Emanuele), Domenico Segarelli (Zeidar), Francesco Bertini (Agabet), Odoardo Viganò (Don Ferrante), Francesco Ramaccini (Orosmane) e Tommaso Ferrante (passo a due)} e di "Pia de' Tolomei", tragedia lirica (opera seria, 1° versione) in 2 parti e 29 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Bartolomeo Sestini, da Giacinto Bianco e da Carlo Marenco), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Fanny Tacchinardi Persiani (Pia) e Marietta Bramati (Bice), contralto "en travesti" Rosina Mazzarelli (Rodrigo), tenori Antonio Poggi (Ghino) e Alessandro Giacchini (Ubaldo), baritono Giorgio Ronconi (Nello), bassi Alessandro Meloni (Piero) e Alessandro Cecconi (Lamberto)}
> 8 Marzo 1837, Mercoledì
prime rappresentazioni nel Teatro Apollo di Venezia di "I puritani", melodramma serio (2° versione "di Napoli") in 2 atti e 12 numeri di Vincenzo Bellini, libretto del conte Carlo Pepoli (da Walter Scott: "Old Mortality" e da Jacques-Arsène-François-Polycarpe d'Ancelot & Joseph-Xavier-Boniface de Saintine: "Têtes rondes et Cavaliers") {soprani drammatico Giuseppina Lega (Enrichetta di Villa Forte-Henriette de France) e lirico-drammatico coloratura Fanny Tacchinardi Persiani (Elvira Valton), tenori eroico Antonio Poggi (Lord Arturo Talbo-Arthur Talbot) e Alessandro Giacchini (Sir Bruno Robertson), baritono eroico Giorgio Ronconi (Sir Riccardo-Richard Forth), bassi serio Carlo Porto-Ottolini (Sir Giorgio-George Valton) e serio Alessandro Cecconi (Lord Gualtiero Valton-Walter Walton)} e di "La vendetta d'amore", balletto anacreontico di Paolo Samengo, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Amalia Brugnoli Samengo, Ginevra Boschi Viganò e Marietta Pecci, ballerini Francesco Rosati, Tommaso Ferrante, Antonio Coppini e Rizzo} e replica di "Pia de' Tolomei", tragedia lirica (opera seria, 1° versione) in 2 parti e 29 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Bartolomeo Sestini, da Giacinto Bianco e da Carlo Marenco) {soprani Fanny Tacchinardi Persiani (Pia) e Marietta Bramati (Bice), contralto "en travesti" Rosina Mazzarelli (Rodrigo), tenori Antonio Poggi (Ghino) e Alessandro Giacchini (Ubaldo), baritono Giorgio Ronconi (Nello), bassi Alessandro Meloni (Piero) e Alessandro Cecconi (Lamberto)}, dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara
> 31 Luglio 1837, Lunedì
prima rappresentazione nel Teatro La Fenice di Senigallia (Ancona) di "Pia de' Tolomei", tragedia lirica (opera seria, 1° versione) in 2 parti e 29 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Bartolomeo Sestini, da Giacinto Bianco e da Carlo Marenco), dirige Gaetano Mares {soprani Fanny Tacchinardi Persiani (Pia) e Marietta Bramati (Bice), contralto "en travesti" Rosina Mazzarelli (Rodrigo), tenori Antonio Poggi (Ghino) e Alessandro Giacchini (Ubaldo), baritono Giorgio Ronconi (Nello), bassi Alessandro Meloni (Piero) e Alessandro Cecconi (Lamberto)}
> 14 Agosto 1838, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Riccardi di Bergamo di "Lucia di Lammermoor", melodramma tragico in 3 atti (parte 1° "La partenza": 1 atto, parte 2° "Il contratto nuziale": 2 atti) e 7 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Walter Scott: "The Bride of Lammermoor", da Giuseppe Balocchi "Le nozze di Lammermoor", da Callisto Bassi & da Pietro Beltrame: "La fidanzata di Lammermoor" e da Victor-Henry-Joseph-Brahain Ducange), dirige Carlo Sampietro (1° violino), maestro del coro Giacomo Cantù, scenografia di Alessandro Merlo {soprani drammatico coloratura Eugenia Garcia (Lucia) e Teresa Biaggi (Alisa), tenori lirico-eroico Antonio Bruni (Arturo Buklaw/Normanno) e lirico Antonio Poggi (Edgardo), baritono lirico Celestino Salvatori (Enrico Ashton), basso serio Giuseppe Catalano (Raimondo)} e première di "Francesca da Rimini", ballo di Giacomo Serafini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Vailati (1° violino), scenografia di Alessandro Merlo {ballerine Luigia Colombon (Francesca), Clotilde Rossetti e Giuseppina Bussi, ballerini Raffaele Romolo (Paolo), Antonio Caprotti (Malatesta) e Giovanni Serafini (Guido)}
> 26 Dicembre 1838, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Il giuramento", melodramma in 3 atti di Saverio Mercadante, libretto di Gaetano Rossi (da Victor Hugo: "Angélo, tyran de Padoue"), dirige Giovanni Battista Polledro (1° violino), sostituto Giuseppe Ghebart, maestro al cembalo Giacomo Corini, maestro del coro Giulio Buzzi, scenografia di Luigi Vacca e Francesco Gonin {soprani Luigia Boccabadati (Elaisa) e Adelaide Ramaccini (Isaura), mezzosoprano Maria Taglioni (Bianca), tenori Antonio Poggi (Viscardo) e Felice Riccio (Brunoro), baritono Ignazio Marini (Manfredo)}; première di "Nabuccodonosor", ballo storico in 5 parti di Antonio Cortesi, soggetto e coreografia del compositore (da Auguste Anicet-Bourgeois & Francis Cornue: "Nabuchodonosor") {ballerine Francesca Zambelli (Fenena) e Gaetana Quaglia (Abigaille), ballerini Antonio Ramacini (Nabuccodonosor), Francesco Baratti (Ismaele), Augusto Bellone (Zaccaria), Giuseppe Porello (Gran sacerdote) e Giorgio Deagostini (Abdal)} e prima rappresentazione di "La silfide" ("Sylfiden"), ballo mitologico (2° versione) in 2 parti e 4 quadri di Jean Schneitzhöffer (Schneitzhoeffer) e di Herman Severin Løvenskjold, soggetto di Adolphe Nourrit (da Jean-Charles Emmanuel Nodier: "Trilby ou Le Lutin d'Arguail"), coreografia di Antonio Cortesi (da Filippo Taglioni e da August Bournonville) {ballerine Luigia Groll (Silfide), Francesca Zambelli (Effie) e Marietta Bellone (Anna Keuber), ballerini Luigi Bretin (James Keuber), Salvatore Paradisi (Gurn) e Giorgio Deagostini (Madge)}
> 12 Gennaio 1839, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Mosè" ("Mosè e Faraone o Il passaggio del mar Rosso", "Moïse et Pharaon ou Le passage de la Mer Rouge", rifacimento di "Mosè in Egitto"), melodramma sacro in 4 atti di Gioachino Rossini, libretto di Luigi Balocchi e Victor-Joseph-Étienne de Jouy (da Andrea Leone Tottola), traduzione italiana e adattamento di Callisto Bassi, dirige Giovanni Battista Polledro (1° violino), sostituto Giuseppe Ghebart, maestro al cembalo Giacomo Corini, maestro del coro Giulio Buzzi, scenografia di Luigi Vacca e Francesco Gonin {soprani Luigia Boccabadati/Marietta Sacchi (Anaide) e Adelaide Ramaccini (Sinaide), mezzosoprano Maria Taglioni (Maria), tenori Felice Riccio/Antonio Benciolini (Elisero), Antonio Poggi (Amenofi) e Giuseppe Lagomarsino (Aufide), baritono Ignazio Marini (Mosè), bassi Paolo Ferretti (Faraone) e Luigi Tabellini (Osiride/voce misteriosa)} e premières di "Le furberie di Frontino", ballo comico e di "Imelda e Bonifazio", ballo storico in 5 atti di Antonio Cortesi, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Marietta Bellone (Enrichetta) e Gaetana Quaglia (Imelda), ballerini Antonio Ramacini (Bonifazio), Guglielmo Belloni/Augusto Bellone (Orlando), Francesco Baratti (Petronio), Giuseppe Porello (cav.Gozzadini), Felice Sciaccaluga (Cesare) e Giorgio Deagostini (Geremia)}

Vai alla pagina: 1 | 2 |


© Amadeusonline
Pubblicazione periodica telematica registrata presso
il Tribunale di Milano il 9/5/2005 con il n.352

Redazione: via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
Tel. 02.4816353 - Fax 02.4818968
Mail: news@amadeusonline.net
Direttore responsabile: Riccardo Santangelo

Proprietario ed editore: Paragon s.r.l.
via Alberto Mario 20 - 20149 Milano
P.iva 06844250156 - Reg. Imp. Milano n. 221450/6030/50
Cap. Soc. 10.400 € i.v.
Provider: Infocom Group s.r.l.

Tutti i marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
© Tutto il materiale pubblicato su amadeusonline.net è di esclusiva proprietà della società Paragon s.r.l. ed è coperto da Copyright internazionale. Ne è consentito l'utilizzo a patto che se ne richieda l'autorizzazione e se ne citi la fonte. È severamente vietato per qualsiasi portale internet, o rivista cartacea, riprodurre qualsivoglia notizia e foto pubblicata da amadeusonline.net. I trasgressori saranno denunciati e ne risponderanno in base alle normative vigenti.

Le immagini presenti sul sito provengono da internet oppure dagli uffici stampa, e si ritengono di libero utilizzo. Se è stata pubblicata un'immagine protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattarci scrivendo a news@amadeusonline.net: l'immagine sarà rimossa oppure accompagnata dalla firma dell'autore.

Le Rubriche di AmadeusOnline:
Musica&Terapia

Contemporanea

Prima Fila

Calendario

I CD 5 STELLE DI AMADEUS

Premio Amadeus

Speaker's Corner

Galleria

I Nostri Sponsor: